Gli Agnelli comprano La Repubblica e La Stampa

Photo by Stefano Guidi/Getty Images

È tempo di “shopping” in casa Agnelli. La finanziaria di famiglia presieduta da John Elkann (Exor) ha acquistato la quota di maggioranza del gruppo Gedi, proprietario de La Repubblica, l’Espresso, La Stampa, Il Secolo XIX, altri tredici quotidiani locali e alcune radio, fra cui Deejay e Capital. È un ritorno alle origini per la società: l’avvocato, infatti, per anni è stato proprietario de La Stampa e ha avuto una partecipazione in Rcs. L’accordo prevede l’acquisizione del 43,7% di Gedi al prezzo di 0,46 per azione, con un premio rispetto al prezzo di 0,28 euro di venerdì in Borsa. A vendere la propria quota a Elkann è un’altra famiglia simbolo dell’Italia, i De Benedetti, che sono rimasti azionisti di controllo per quasi trent’anni dei giornali La Repubblica e L’Espresso. Complessivamente Exor, per completare l’operazione e tornare così a giocare un ruolo da protagonista anche nell’editoria italiana (detiene già un’importante quota dell’Economist), sborserà 102,4 milioni di euro.