Piano per il made in Italy: in arrivo altri 130-150 milioni

Il governo continuerà a sostenere il made in Italy e dunque anche la moda. Ad annunciarlo Enzo Moavero e Luigi Di Maio, ministri rispettivamente degli Esteri e dello Sviluppo Economico. Addirittura le risorse destinate a questo scopo potrebbero essere ulteriormente potenziate. Se la programmazione ordinaria prevede circa 16,5 milioni di euro, infatti, ora è possibile che si aggiungeranno altri 130-150 milioni. A questi bisogna poi sommare i 50 milioni che erano stati recuperati dal precedente esecutivo usando fondi per enti dello Sviluppo Economico. Questi investimenti serviranno soprattutto per aumentare le vendite delle aziende italiane all’estero: oggi, infatti, quelle che esportano sono quasi 196mila, solo 6mila in più rispetto al 2012. Si spera poi di potenziare l’e-commerce, «per il quale siamo solo 25esimi sui 28 Stati dell’Ue per quota di Pmi che vendono su questo canale». Di Maio ipotizza di creare «una sorta di Amazon per il made in Italy, che faciliti la commercializzazione dei prodotti italiani».