S'intitola This Year Next Year | 2022 E-Commerce & Retail Media Forecast  la pubblicazione globale di GroupM che fotografa la situazione dele vendite online nel 2022 e avanza previsioni per gli anni a venire. Numerosi i dati interessanti da segnalare, a partire dai 101 miliardi di dollari di fatturato annuo che il settore raggiungerà già nel 2022, con un aumento del 15% rispetto all'anno precedente. Cifra che in un lustro raggiungerà i 160 miliardi di dollari. Secondo le stime, nel 2022 l’ecommerce rappresenterà il 19% delle vendite al dettaglio mondiali e crescerà al 25% entro il 2027.

Guardando al panorama esistente, emerge chele vendite globali di ecommerce raggiungeranno quest'anno i 5,4 trilioni di dollari. I soli Cina e Stati Uniti rappresenteranno il 52% di questa cifra, mentre  quasi il 61% del totale, circa 3,3 trilioni di dollari, possono essere attribuiti a sette mercati: Stati Uniti, Cina, Giappone, Germania, Regno Unito, Canada e Australia.

Guardando poi a questi sette Paesi emerge che:

  • Per la Cina nel 2022 si stima una crescita del mercato dell’eCommerce del 5,6%, più lenta rispetto a quella del 10% dello scorso anno. 
  • Per gli Stati Uniti si ipotizza una crescita del 25% nel 2022.
  • Negli UK quest’anno si prevede un calo del mercato del 3,6%, con un’inversione di tendenza rispetto alla crescita del 15% del 2021. 
  • In Germania nel 2022 la crescita stimata è del 14%, leggermente più rapida di quella dello scorso anno (12%) e superiore alla media triennale pre-pandemia del 10%.
  • Per il Giappone si stima che il mercato dell’eCommerce dovrebbe crescere del 12%, percentuale superiore a quella dell’8,9% dello scorso anno. 
  • In Canada l'ipotesi è di una crescita del 10,1%, inferiore a quella dello scorso anno che era del 17,3%. 
  • Infine in Australia si prevede una crescita del mercato dell’8,4%, minore rispetto al 24% del 2021.
Global-retail-2022