I comuni più ricchi d’Italia sono tutti nel nord. Basiglio al primo posto

L’Italia continua a viaggiare a doppia velocità. Se il nord avanza senza sosta, il sud non smette di arrancare. La conferma arriva dall’analisi condotta da Twig di Aldo Cristadoro sulla base delle tabelle sui redditi Irpef pubblicate dal ministero dell’Economia e delle Finanze, secondo cui la nostra Penisola è letteralmente divisa a metà: le tre regioni più ricche, infatti, sono tutte al settentrione o al centro e quelle più povere al meridione. Quali sono? A guidare la classifica della ricchezza in Italia sono Lombardia, Emilia Romagna e Lazio, a chiuderla Basilicata, Molise, Calabria. Subito giù dal podio troviamo Trentino Alto Adige, Piemonte, Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia e Veneto. La Liguria perde tre posizioni rispetto alla rilevazione precedente e scala in nona posizione. La crescita maggiore del reddito medio si registra in Trentino Alto Adige (+407), seguito dalla Lombardia (+104). Solo altre tre regioni hanno migliorato il reddito medio: Valle d’Aosta (+44), Emilia Romagna (+14) e Veneto (+6). Tutte le altre, invece, hanno peggiorato il loro dato. In particolare, Liguria (-192), Basilicata (-183) e Sardegna (-176).

Nella top 10 dei comuni più ricchi d’Italia 7 centri lombardi

Se dalle regioni passiamo ai comuni, la situazione non cambia di molto. Quelli più ricchi, infatti, sono tutti al nord. La medaglia d’oro per la ricchezza va a Basiglio, forte dei suoi 47.808 euro di reddito imponibile pro capite. Segue Cusago, con 37.580 euro. Entrambi sono centri vicini a Milano e vantano residenze di prestigio. Scende in terza posizione Lajatico (in provincia di Pisa), che lo scorso anno era riuscita a conquistare il primato grazie al solo reddito del suo residente più famoso: Andrea Bocelli. Scatto in avanti di 12 posizioni per Pieve Ligure, che conquista la medaglia di legno anche grazie all’incremento di pensionati di lusso che lo hanno scelto come ritiro costiero. Nella top 10 in totale sette comuni lombardi. Oltre ai già citati, infatti, ci sono anche Torre d’Isola, Segrate, Vedano al Lambro e Arese. Nella prima parte della classifica troviamo poi altre città dorate del settentrione, come Pino Torinese, cittadina di molti top manager della Ferrero, e Torre d’Isola nei pressi di Pavia immersa nel parco del Ticino.