Connettiti con noi

Attualità

Università: calano le iscrizioni ai test d’ingresso

Quest’anno proveranno a entrare nei corsi a numero chiuso solo 79.451 aspiranti laureati, contro i 115 mila del 2013. A soffrire, soprattutto la facoltà di Architettura

Gli iscritti all’Università sono calati a vista d’occhio nel giro di tre anni. Stando infatti ai dati Miur relativi al portale Universitaly, porta (obbligata) d’accesso per accedere ai test dei corsi a numero chiuso, gli iscritti sono scesi sotto le 80 mila unità. Più nel dettaglio, dai 115 mila del 2013, si è passati a 90 mila nel 2014, per poi precipitare agli attuali 79.451 aspiranti laureati.

L’emorragia maggiore investe soprattutto la facoltà di Architettura che, dal 2013 al 2015, ha perso il 44% dei suoi iscritti. Tre anni fa, si erano infatti cimentate con il test 19 mila persone, scese poi a 13 mila nel 2014. Attualmente, invece, sono poco meno di 11 mila (10.994). Non va meglio a Medicina e Odontoiatria: il fascino del camice bianco sembra aver perso mordente, tanto che i medici del futuro sono scesi del -28%. Se nel 2013 si erano iscritti in 84 mila, oggi si fatica ad arrivare ai 60 mila studenti. Non va meglio sul fonte animali: Veterinaria perde le stesse quote (-28%). Dagli 11 mila del 2013 e ai poco più di 8 mila nel 2014, si è crollati a 7.818. Tra le facoltà più gettonate, continuano invece a spiccare Economia, Ingegneria informatica e gestionale, Ingegneria dell’informazione.