Lettera di minacce a Mediamarket

La busta firmata dal Fai – Federazione anarchica informale – conteneva due proiettili

Una lettera di minacce destinata a Mediamarket con firma del gruppo anarchico Fai – Federazione anarchica informale – è stata intercettata all’interno del centro di smistamento postale di Peschiera Borromeo. Questo è quanto trapelato e riportato da alcuni quotidiani fra cui L’Eco di Bergamo e Il Giorno. La busta conteneva anche due proiettili, ma non materiale esplosivo e il destinatario della busta sarebbe lo stesso amministratore delegato della società. Secondo i Carabinieri avrebbe “natura prettamente minatoria” e farebbe ancora una volta riferimento ad azioni contro “gli speculatori, le sanguisughe e gli affiliati di grossi gruppi tedeschi” e quindi contro quelli che vengono individuati da questi gruppi estremisti come “simboli del consumismo e dello strapotere della finanza”. Gli inquirente al momento mantengono il massimo riserbo sulle indagine.

© Riproduzione riservata