Connettiti con noi

Attualità

La maturità dopo solo quattro anni di liceo

Al via la sperimentazione del liceo “più corto”, una misura che avvicinerebbe la nostra scuola a molti Paesi europei. No dei sindacati che temono la perdita di 40 mila cattedre

Arriva un’importante novità per i nostri figli. In futuro potrebbero sostenere l’esame di maturità dopo solo quattro anni di liceo, anziché cinque come è avvenuto finora. Il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, ha infatti autorizzato la sperimentazione della scuola superiore con un corso di studi di quattro anni: una riforma che permetterà ai ragazzi di iscriversi all’università o di andare a lavorare un anno prima, come già avviene in altri Paesi europei.La sperimentazione è stata autorizzata per tre scuole paritarie: il collegio San Carlo di Milano, il Guido Carli di Brescia e l’istituto Olga Fiorini di Busto Arsizio. I primi a sostenere la maturità anticipata saranno i ragazzi del collegio San Carlo, nel 2015. Secondo alcune indiscrezioni il ministro vorrebbe introdurre il corso di studi “ridotto” anche nei licei statali. La novità non piace però ai sindacati della scuola che sostengono che un accorciamento del percorso liceale da cinque a quattro anni, nell’arco di un quinquennio, determinerebbe la perdita netta di quasi 40 mila cattedre con un risparmio per le casse del ministero di oltre un miliardo e 300 milioni di euro all’anno. Un’ipotesi che inoltre allontanerebbe per diverso tempo anche le possibilità di essere immessi in ruolo per decine di migliaia di precari in attesa da decenni di una cattedra fissa. Intanto la sperimentazione procede e altre scuole, anche statali, di varie parti d’Italia hanno richiesto di essere ammesse alla sperimentazione.