Connettiti con noi

Attualità

Italiani emigrati nel mondo, +16% nel 2013

In aumento il numero di under 40 che si trasferiscono all’estero. L’anno scorso più di 94 milioni di persone hanno abbracciato questa scelta di vita

L’Italia è stato fin dai primi del Novecento un paese di emigrazione. E torna ad esserlo oggi per effetto della crisi. Nel 2013 più di 94 milioni di nostri compatrioti hanno lasciato il Paese per andare a vivere all’estero, e un terzo sono giovani under 40. A svelarlo è il Rapporto italiani nel mondo 2014, presentato oggi a Roma dalla Fondazione Migrantes.

PIÙ EMIGRATI. L’indagine rileva che durante il 2013 94.126 italiani sono andati a vivere all’estero, contro i 78.941 del 2012, con un saldo positivo di oltre 15 mila partenze e una variazione in un anno del +16,1%. Si tratta soprattutto di giovani tra i 18 e i 34 anni (36,2%), seguiti dagli under 50 (26,8%).

DOVE VANNO. Chi lascia l’Italia va a vivere nel Regno Unito, che all’inizio 2014 ha registrato 12.933 nuovi iscritti con una crescita del 71,5% rispetto al 2013. Le altre mete preferite, invece, sono la Germania (11.731, +11,5% di crescita) poi la Svizzera (10.300, +15,7%) e la Francia (8.402, +19,0%).

Credits Images:

© Leif R. Jansson/ Afp/ Getty Images