Connettiti con noi

Attualità

Caso Scaglia, martedì quarta udienza. A marzo saranno 27

Dopo aver respinto le richiesta di Fastweb, Telecom Italia Sparkle e Swisscom Italia di costituirsi parte civile al “processo Carosello”, si discuteranno altre due eccezioni preliminari: la “violazione” del diritto alla difesa e la “nullità” della richiesta del giudizio immediato

Quarta udienza per il processo sul riciclaggio internazionale (rinominato ‘processo Carosello’) in cui sono imputate 27 persone tra cui Silvio Scaglia, ex presidente di Fasweb, e Stefano Mazzitelli già amministratore delegato di Telecom Sparkle Italia, oltre a ex dirigenti e funzionari d’azienda, liberi professionisti e imprenditori. Lo scorso 18 dicembre i giudici hanno respinto le richieste (avanzate lo scorso 23 novembre) di Fastweb, Telecom Italia Sparkle e Swisscom Italia di costituirsi parte civile nel processo. Le tre società, quindi non avranno un ruolo in questo procedimento e non saranno legittimate a chiedere i danni agli imputati.Per Fastweb e Telecom Italia Sparkle la richiesta è stata respinta per ragioni di “inammissibilità”, mentre per Swisscom Italia la motivazione è di assenza di “danno diretto”. L’unica istanza ammessa è stata quella dell’Avvocatura di Stato in rappresentanza delle Amministrazioni pubbliche (presidenza del Consiglio dei ministri, ministro degli Interni, dell’Economia e Agenzia delle Entrate). I giudici presieduti dal dottor Giuseppe Mezzofiore, hanno così accolto le eccezioni della difesa degli imputati che sosteneva l’“infondatezza” e la “carenza di legittimazione” della richiesta avanzata dalle tre società di tlc, poiché “indagate” per gli stessi reati in altro procedimento, seppur separato.Domani, ultima udienza del 2010 per il “Processo Carosello”, verranno analizzate le eccezioni preliminari riguardanti la “violazione del diritto di difesa” – sollevata da alcuni legali, poiché ad oggi non risulta ancora nella loro disponibilità la necessaria documentazione, compresa quella su supporto elettronico – e la “nullità” del decreto di rinvio a giudizio immediato. Intanto è stato comunicato anche il calendario delle prossime udienze, per un totale di 23, a partire dall’11 gennaio 2011 sino alla fine di marzo. Un calendario particolarmente fitto, motivato dal permanere dello stato di “custodia cautelare” cui sono sottoposti i 25 imputati.

“Processo Carosello” – il calendario delle udienze

Gennaio

12, 17, 26, 28

Febbraio

1, 3, 16, 18, 23, 25, 28

Marzo

1, 3, 9, 10, 11, 16, 18, 25, 28, 29, 30, 31