La Svizzera si conferma miglior Paese al mondo, Italia al top per il cibo

Per la terza volta consecutiva il Paese elvetico conquista il 1° posto della classifica generale del report Best Countries 2019. Sul podio anche Giappone (primo per imprenditorialità) e Canada

Il miglior Paese al mondo dove vivere è appena oltreconfine. Per il terzo anno consecutivo la Svizzera guadagna la prima posizione nella classifica Best Countries 2019, realizzata da uno studio approfondito di VMLY&R BAV Group, U.S. News & World Report e Wharton School della University of Pennsylvania. L’indice, appena pubblicato, considera 80 Paesi in base a una serie di criteri, da influenza economica e potere militare, a qualità della vita e istruzione, per capire come le nazioni vengono percepite a livello mondiale.

Giappone miglior Paese al mondo per imprenditorialità

Il Giappone sale al 2° posto nella classifica generale, in quanto si preannunciano a Tokyo le Olimpiadi estive del 2020. Il paese è percepito come il più innovativo e, per la prima volta, si colloca al primo posto per Imprenditorialità. Nella top five, dopo Svizzera e Giappone, seguono Canada, Germania e Gran Bretagna. Gli Stati Uniti, prima potenza davanti a Russia e Cina, si confermano all’ottavo posto della classifica generale; tuttavia, il livello di fiducia nel paese continua a diminuire ed è sceso al 27° posto come percezione sull’affidabilità. È diminuita inoltre la percezione che gli Usa siano un Paese che si preoccupa per i diritti umani.

I paesi nordici mantengono la loro posizione in classifica, con Svezia e Norvegia nella Top 10. La Svezia è il paese migliore per qualità di vita per le donne, per allevare i figli e per uno stile di vita sostenibile. Valutando le percezioni dei paesi dal Nord America all’Europa al Medio Oriente, il rapporto rileva che la Gran Bretagna è il numero 1 per l’Istruzione, la Nuova Zelanda è il favorito per la pensione e il Canada ha la migliore qualità di vita. Il Lussemburgo è il paese più business-friendly, gli Emirati Arabi sono al 1° posto per le economie emergenti, e la Svizzera è il paese ideale come sede per le Corporation.

Italia la patria del food & wine

Per la prima volta agli intervistati è stato chiesto di indicare i Paesi da cui preferirebbero acquistare le diverse tipologie di prodotti per misurare il potere della marca-paese, con il Brand Origin Index. La Germania si colloca al primo posto per i consumatori che vorrebbero acquistare da questa nazione automobili, assistenza sanitaria e prodotti farmaceutici. La Francia è n°1 per cosmetici e fashion, l’Italia per food & wine, il Giappone per technology & electronics.

Il 66% convinto che Internet divida piuttosto che unire

Tra i principali risultati del report Best Countries 2019 si evidenzia anche come i periodi di notizie turbolente abbiano avuto impatto in tutti i Paesi per quanto riguarda i media e la sicurezza mondiale. Il 63% degli intervistati concorda che non ci sono più fonti obiettive per le notizie e il 66% ritiene che le notizie e i contenuti di internet ci dividono piuttosto che unirci. Inoltre, più del 50% degli intervistati dichiara che il mondo è peggiorato nell’ultimo anno. Gli scandali sulla privacy dei dati sono in prima linea nella mente delle persone, e il 77% concorda che la loro privacy su Internet è a rischio. Tuttavia, più della metà degli intervistati si fida più delle aziende private, per la sicurezza dei propri dati personali, che del governo. Inoltre, l’80% concorda che amministratori delegati e dirigenti aziendali dovrebbero esprimere le proprie opinioni sulle questioni sociali.

© Riproduzione riservata