Leonardo Maria Del Vecchio investe in Ima (ma non solo)

Partito da poco più di un anno, il family office Lmdv Capital di uno degli eredi di Leonardo Del Vecchio ha già investito 140 milioni di euro, 50 nella società della famiglia Vacchi. “Puntiamo a supportare il made in Italy in tutte le sue forme”

Leonardo-Maria-Del-VecchioPhoto by Dia Dipasupil/Getty Images for Tribeca Festival

Meno di 30 anni, ma già idee chiare su come gestire l’importante eredità (non solo economica) lasciata dal padre. Attraverso un investimento da 50 milioni di euro Leonardo Maria Del Vecchio –  il più giovane dei figli del fondatore di Luxottica Leonardo Del Vecchio – è entrato con l’1,1% delle quote nel capitale di Ima, una delle più importanti multinazionali italiane dell’industria e dell’innovazione – 2 miliardi di fatturato e 6.900 dipendenti – controllata dalla famiglia Vacchi.

La filosofia della Lmdv Capital di Leonardo Maria Del Vecchio

Un investimento attuato insieme a una cordata di altri imprenditori attraverso il suo family office Lmdv Capital e che, come spiegato dallo stesso Leonardo Maria Del Vecchio in un’intervista al Sole 24 Ore, nasce da due motivi: “il primo è la volontà ereditata da mio padre, di supportare il Made in Italy in tutte le sue forme; il secondo è la grande fiducia, derivata dalla mia storia personale, nelle potenzialità delle imprese famigliari”.

Come spiegato dal quotidiano economico, l’operazione di investimento di Lmdv Capital in Ima rientra nell’ambito del passaggio delle quote di Ima da Bc Partners all’americana Bdt & Msd Partners, che ora controlla il 49,8% del capitale della multinazionale italiana, mentre Vacchi&Friends gestisce il 50,2%. L’investimento del family office di Leonardo Maria Del Vecchio in quota di riferimento alla famiglia Vacchi permetterà di mantenere saldo il controllo italiano del gruppo.

“Questo investimento ci permette di partecipare alla crescita di un gioiello del Made in Italy”, ha sottolineato al Sole 24 Ore Leonardo Maria Del Vecchio parlando anche delle strategie di investimento per la sua Lmdv Capital: l’obiettivo è “investire in attività produttive di lungo corso che espandono o reinterpretano settori di mercato consolidati, come Real Estate, Food&Beverage, tecnologie all’avanguardia che riducono l’impatto ambientale dei processi industriali.

Lmdv Capital: investiti 140 milioni in 12 mesi

Ed è proprio su questi settori che si sono focalizzati gli investimenti del family office Lmdv Capital, partito poco più di un anno fa, ma che ha già investito 140 milioni di euro, 80 dei quali illiquidi. “Dieci milioni sono stati investiti nel settore Food, oltre 50 milioni nel Real Estate e 50 milioni nel gruppo Ima, ai quali si aggiungono 30 milioni in società non quotate. L’obiettivo è quello di costruire un portafoglio di investimenti diversificato a partire dai tre pilastri centrali del food, come dicevamo, del real estate e degli investimenti in società del Made in Italy ai quali affiancheremo, in futuro, altre opportunità di investimento che individueremo sui mercati”.

Presto nuovi investimenti nel made in Italy

Nel 2024 Leonardo Maria Del Vecchio punta a consolidare la presenza di Lmdv Capital nel real estate, in particolare nella città di Milano. In programma anche due nuove aperture nella ristorazione, mentre non si escludono nuove operazioni del tenore di Ima: “Stiamo studiando diversi dossier e opportunità di investimento che potrebbero presto maturare”.

© Riproduzione riservata