Paola Papanicolaou guida la divisione banche estere di Intesa Sanpaolo

La nuova responsabile della BU International Subsidiary Banks subentra a Marco Elio Rottigni, nominato direttore generale dell’Abi. Nasce anche una nuova Cabina di Regia guidata da Stefano Barrese

Paola Papanicolau Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo ha reso noto oggi che, a seguito della nomina a direttore generale dell’Abi, Marco Elio Rottigni lascerà il Gruppo alle fine del mese di giugno. La responsabilità della divisione International Subsidiary Banks sarà assunta, a partire dal primo luglio, da Paola Papanicolaou, attuale Deputy Head della divisione.

Gaetano Micciché, restando Chairman della divisione Imi Corporate Investment Banking (Imi Cib), è nominato anche Chairman della divisione International Subsidiary Banks, ruolo nel quale potrà assicurare la propria esperienza e competenza maturata in posizioni di rilievo in Intesa Sanpaolo.

Il profilo di Paola Papanicolaou

In una nota di Intesa Sanpaolo, dove si ringrazia Rottigni per il “significativo contributo professionale portato al Gruppo”, si sottolinea come la nuova responsabile della divisione banche estere, Paola Papanicolaou, ha il profilo “ideale” per ricoprire l’incarico, grazie alla competenza maturata in importanti società del Gruppo e nel campo dell’innovazione tecnologica.

Stefano Barrese guida la nuova Cabina di Regia

Infine, su impulso del consigliere delegato e Ceo, Carlo Messina, viene costituita la Cabina di Regia “Accelerazione sinergie International Subsidiary Banks” con il compito di facilitare il conseguimento di sinergie interdivisionali.

La Cabina di Regia sarà presieduta da Stefano Barrese, capo della divisione Banca dei Territori, e ne faranno parte: Luca Bocca, Tommaso Corcos, Gaetano Micciché, Mauro Micillo, Cristina Motta, Paola Papanicolaou e Massimo Proverbio.

L’obiettivo della nuova Cabina di Regia è quello di consentire alle banche del gruppo Intesa Sanpaolo, operanti a livello internazionale, di trarre beneficio dalle migliori pratiche adottate dalla Banca dei Territori e dalla divisione Imi Cib. Inoltre, troveranno ulteriore potenziamento i progetti di collaborazione nel settore del wealth management, tradizionale punto di forza di Intesa Sanpaolo.

© Riproduzione riservata