Stipendi milionari? Quanto guadagnano manager e allenatori

Quando si pensa agli stipendi milionari la mente va generalmente ai calciatori, ma non sono solo gli idoli del calcio a portarsi a casa compensi a sei zeri. Anche manager e dirigenti d’azienda, magari più in ombra rispetto a Cristiano Ronaldo, hanno stipendi che possono definirsi milionari. Senza dimenticare chi le squadre di calcio le dirige da bordo campo. Gli stipendi allenatori Serie A, o perlomeno di alcuni di loro, qui l’immagine per intero, sono da veri e propri paperoni, a livelli nemmeno paragonabili a quelli dei comuni mortali.

In base al bollettino sugli stipendi dei manager di aziende controllate dallo Stato, pubblicato da Palazzo Chigi, il manager che ha guadagnato di più, i dati fanno riferimento al 2020, è stato Luigi Ferraris, con 6,1 milioni di euro, amministratore del Gruppo Ferrovie dello Stato. Gran parte di questi però, circa 4,7 milioni rappresentano l’indennità e il fine rapporto corrisposto da Terna, di cui Ferraris era stato CEO in precedenza.

A seguire con 1,2 milioni di euro guadagnati nel 2020, Alessandro Profumo, amministratore delegato di Leonardo. Al terzo posto, nel bollettino, con una soglia di guadagno superiore a 1 milione di euro la presidentessa della Società Servizi Aeroportuali di Milano, Michaela Castelli. La quale raggiunge questo compenso anche come membro della società di servizi bancari Nexi e della società energetica Acea. Più alti gli stipendi dei banchieri. In base a un rapporto pubblicato dall’Autorità Bancaria Europea e riferito al 2021, il Paperone del settore bancario in Italia e Andrea Orcel, alla guida di Unicredit con uno stipendio di 7,5 milioni.

© Riproduzione riservata