Lingerie Lovable all’insegna del body positive

Valorizzare i punti forte e dimenticarsi delle imperfezioni. Piccola guida pratica per scegliere l’intimo donna perfetto

Reggiseno con o senza ferretto? Imbottitura o no? Slip o brasiliana? Qual è la lingerie più adatta per una donna? Nell’era dell’accettazione di sé dovrebbe essere un tema archiviato, ma sappiamo benissimo che a parole siamo brave e virtuose, ma a fatti un po’ meno. Appurato poi che neanche quest’anno subiremo trasformazioni magiche, pur bevendo 2 litri di acqua al giorno, facendo sport e mangiando sano, vediamo di affrontare la questione con tanto buon senso e humour, tenendo ben presente che sempre più brand, come quello di lingerie Lovable, possono fornirci tutto quello di cui abbiamo bisogno.

Guida alla scelta dell’abbigliamento intimo

Nel 1997 Mary Schmich scrisse sul Chicago Tribune il discorso inaugurale per la cerimonia di laurea degli studenti, se le fosse mai stato chiesto di tenerne uno. Il testo è diventato virale, un mantra del vivere bene, tanto da essere utilizzato come monologo finale nel film The Big Kahuna di John Swanbec con Kevin Spacey, Danny DeVito e Peter Facinelli. Quindi sull’onda del “Goditi il tuo corpo. Usalo in tutti i modi che puoi. Senza paura e senza temere quel che pensa la gente. È il più grande strumento che potrai mai avere”, e grazie alle proposte di lingerie Lovable che potete trovare sul sito ufficiale del brand, approfondiamo la scelta della nostro abbigliamento intimo. La lingerie, in fondo, non è altro che una metafora della vita, può non corrispondere alle nostre aspettative, può essere una fatica ma alla fine non ne possiamo fare a meno, quindi godiamocela.

I cinque body shape

Secondo la letteratura, esistono cinque body shape, Mela, Pera, Triangolo rovesciato, Clessidra e Rettangolo. Fanno già ridere così, quindi non vale la pena prenderli troppo sul serio.

Mela

Il fisico a Mela o biotipo androide è caratterizzato da una costituzione robusta, dove la parte superiore è abbondante, mentre quella inferiore presenta gambe magre e fianchi relativamente stretti. Detto così non fa certamente venire voglia di associarsi. Se però vi segnalo che sia Demi Moore sia Caroline Vreeland sono Mela, mi sembra chiaro che la situazione sia tutt’altro che negativa.

Quindi, se la vostra forma è di questo tipo non potete che esserne fiere! La vostra lingerie lovable ideale sarà quindi quella in grado di mettere in risalto il décolleté. Se non amate le scollature troppo profonde, optate per il balconcino.

Pera

Questo tipo di corporatura presenta maggiore volume nella parte inferiore; quindi, le spalle sono più strette rispetto ai fianchi e ai glutei e il girovita è segnato. Anche qui, la descrizione non è delle più affascinanti, ma abbiamo capito che il concetto di body shape ha un pessimo ufficio stampa e non comunica come dovrebbe. Se avete questa forma, siete in ottima compagnia: sono Pera anche Katy Holmes, Kate Winslet, Dua Lipa e Reese Witherspoon.

Per la donna Pera, l’abbigliamento intimo ideale è quello che valorizza il punto vita. Via libera, quindi, a duepezzi con i laccetti e, se siete un po’ piatte e questo non vi rende felici, optate per un push-up o un top leggermente imbottito.

Triangolo rovesciato

Le caratteristiche del body shape a triangolo rovesciato sono le spalle larghe in combinazione con fianchi stretti e gambe sottili. Detto in due parole è il fisico delle atlete e non è un caso che Federica Pellegrini ed Elle McPherson ne siano portatrici più che sane. Se questo non fosse sufficiente per rendervi orgogliose del vostro tipo di corporatura, aggiungerei che anche Angelina Jolie fa parte del gruppo.

Appurato che se avete sta fisicata, presumibilmente vi potete mettere anche un sacco di juta, il mio consiglio va nella direzione di top halter neck, legati dietro al collo che valorizzano spalle e décolleté. Per il bottom, mi concederei qualche capriccio retrò con mutandina a vita alta.

Clessidra

È la corporatura di Marylin Monroe. Ci siamo detti tutto. Il fisico a Clessidra prevede fianchi e spalle armoniose e punto vita stretto. Se non doveste sentirvi a vostro agio nell’identificarvi nella diva anni 50, vi basti sapere che Scarlett Johansson, Beyoncé e Sofia Vergara ne sono degne eredi e di problemi non se ne fanno alcuno.

La Clessidra può tutto (nel limite del decoro eh) e anche per gli slip ha solo l’imbarazzo della scelta. Se ama il pezzo unico, l’unica regola è di non essere minimal: con un corpo così sarebbe un vero peccato non concedersi una scollatura.

Rettangolo

Adesso ditemi voi se quando guardate Blake Lively, Gwyneth Paltrow e Kendall Jenner vi viene in mente un rettangolo. Eppure, la loro corporatura, con busto e fianchi stretti e poche curve all’altezza del seno e dei glutei, corrisponde a questa tipologia.

Per chi si identifica come una donna rettangolo – anche qui, qualcuno intervenga per disegnare definizioni meno brutte, please – il body è la soluzione a tutto, con il plus di risultare immediatamente chic.

© Riproduzione riservata