Vino e Design: viaggio alla scoperta delle migliori cantine al mondo

Appariscenti o perfettamente integrate nel panorama, ipermoderne o ispirate al passato, oggi le cantine non sono solo semplici luoghi per la produzione del vino, ma spazi ideali per dare libero sfogo alla creatività di architetti e designer

Cantine Bodega Sommos

Realizzata con l’intento di creare un luogo che fosse un vero e proprio oggetto d’arte, la spagnola Bodega Sommos viene definita dal suo architetto, Jesus Marino Pascual un «gioco geometrico». La struttura è, infatti, pensata come una serie di cubi in acciaio legati tra loro che si innalzano verso il cielo. Grazie all’altezza di 27 metri, la cosiddetta “nave di elaborazione” viene sfruttata per impiegare la gravità per il movimento delle uve, evitando così i danni altrimenti dovuti al tradizionale utilizzo delle pompe. bodegasommos.com

Cantine Marqués de Riscal

Più che una semplice cantina, una vera e propria cittadella del vino, sede di mostre, incontri, e appuntamenti con il gusto. Firmata dall’architetto canadese Frank O. Gehry, nella Rioja Iberica dove sorge è stata da molti criticata perché ritenuta troppo appariscente. Bisogna, però, ammettere che le linee ondulate di questo edificio, che ospita Marqués de Riscal, fanno la loro figura: le “cascate” in titanio di diversi colori che ne ricoprono il tetto riflettono la luce diffondendo riverberi variopinti, creando un effetto unico. marquesderiscal.com

Bodega Catena Zapata

In Argentina, nella patria del Malbec, sorge una cantina vinicola ispirata al tempio di Tikal, in Guatemala. Un omaggio alla cultura millenaria del popolo Maya, chiaramente visibile nella struttura piramidale a gradoni costruita interamente utilizzando materiali provenienti da varie zone del Paese. Situata a Mendoza, a 930 metri sul livello del mare, La Piramide di Bodega Catena Zapata al suo interno si distingue anche per una zona di affinamento per le barriques particolarmente suggestiva. catenawines.com

Cantine Adega Mayor

Situata nel piccolo villaggio di Campo Major e inaugurata nel 2007, Adega Mayor è la prima cantina d’autore del Portogallo. Ideata da Alvaro Siza Vieira, si distingue per le linee estremamente semplici e pulite all’esterno, in contrasto con interni particolarmente complessi. Al piano superiore, una terrazza panoramica con prato permette di mantenere la cantina fredda e umida, sfruttando una moderna tecnologia che fa circolare l’acqua nei condotti dell’aria sotto forma di getti diffusi. adegamayor.com

Tenuta Ammiraglia – Marchesi Frescobaldi

Un tempio di design al servizio della qualità produttiva e del rispetto per l’ambiente. Sorge nel cuore della Maremma, a Magliano in Toscana (Grosseto), la Tenuta dell’Ammiraglia di Frescobaldi. Nata da un progetto dell’architetto Pietro Sartogo, ricorda una nave che punta verso il vicino Mar Tirreno in cerca di nuovi orizzonti e si integra perfettamente con il territorio circostante. frescobaldi.com

Tenuta Castelbuono – Gruppo Lunelli

Si trova in Umbria, nei Comuni di Bevagna e Montefalco, Tenuta Castelbuono. Proprietà del Gruppo Lunelli, a renderla speciale, dal punto di vista architettonico è il “Carapace”, la cantina disegnata da Arnaldo Pomodoro. Inaugurata nel 2012 dopo sei anni di lavori, è la prima scultura al mondo nella quale si vive e si lavora. Dall’esterno appare come una grande cupola ricoperta di rame, incisa da crepe che ricordano i solchi della terra che l’abbraccia, al fianco della quale un elemento scultoreo rosso a forma di dardo si conficca nel terreno per sottolineare l’opera nel paesaggio. tenutelunelli.it

Cantina Marchesi Antinori

Un labirinto di volte e volumi sinuosi perfettamente integrato nella natura circostante: Cantina Antinori a Bargino (a pochi chilometri da Firenze) è il quartier generale della celebre azienda del Chianti Classico. Progettata nel 2005 dall’architetto Marco Casamonti (Studio Archea Associati), la struttura è costruita con materiali naturali locali e pensata per consentire la vinificazione “per gravità”, senza pompe meccaniche, e ridurre al minimo il consumo energetico. Anche le temperature necessarie per affinare il vino in barrique sono, infatti, frutto della terra e non di impianti di refrigerazione. antinori.it

Darioush Winery

A Napa, in California, come nell’antico Impero persiano. La Darioush Winery è un grande omaggio architettonico alle origini dei suoi fondatori, Darioush e Shahpar Khaledi, emigrati negli Stati Uniti in cerca di opportunità e libertà da Shiraz, nota area vinicola dell’attuale Iran. La cantina, fondata nel 1997, ha presto visto il suo vino di punta, il Darioush Signature Cabernet Sauvignon, conquistare un posto nell’ambita top 100 di Wine Spectator. Visitarla è come concedersi un viaggio in un Paese lontano, immergendosi a 360 gradi nella cultura persiana, non solo in campo architettonico, ma anche sul fronte dell’ospitalità. darioush.com

Cantina Petra

«Un disegno razionale che evidenzia la misura, la bellezza, la profondità del paesaggio». Così l’architetto Mario Botta ha descritto lo spirito del progetto di cui è autore. Cantina Petra (in provincia di Livorno), da un lato, ha il sapore arcaico delle grandi ville tipiche della campagna toscana, dall’altro, è in grado di rispondere alle moderne esigenze della produzione vinicola. Ne risulta una costruzione con un cilindro centrale di pietra rosa della Lessinia avvolto da una corona circolare, impreziosita da una vegetazione che varia con le stagioni e restituisce l’immagine di un «fiore disegnato». petrawine.it

Cantine storiche Gancia

Fanno parte delle Cattedrali sotterranee di Canelli (At), riconosciute patrimonio Unesco, le cantine storiche Gancia, azienda che nel 1865 ha prodotto il primo spumante italiano. Qui, intorno alla seconda metà dell’800, venne scavato a mani nude nel tufo un dedalo di gallerie sotterranee capaci di mantenere una temperatura costante di 12-14 gradi. Un itinerario suggestivo che si sviluppa per un chilometro all’interno dell’azienda, dove Carlo Gancia diede vita alle sperimentazioni che lo fecero entrare nella storia dell’enologia e dove oggi riposano le barriques. gancia.i

Mission Hill Winery

Fondata nel 1981 da Anthony von Mandl, Mission Hill Family Estate si trova nel cuore della incontaminata Valle dell’Okanagan, nella Columbia Britannica, la provincia più occidentale del Canada. Disegnata dallo studio Olson Kunding architects, sembra una grande cattedrale con tanto di campanile alto 12 metri e cantine sotterranee a botte ricavate nella roccia vulcanica. Quando vi si accede, il silenzio assoluto che vi regna e l’illuminazione calda restituiscono l’impressione di varcare la soglia di un luogo sacro. missionhillwinery.com

Cantina Feudi di San Gregorio

Impatto ambientale minimo e giardini ispirati alla tradizione irpina: queste le due linee guida cui si è ispirato, nel 2001, il progetto della nuova cantina di Feudi di San Gregorio (Sorbo Serpico – Av). Seguendo queste indicazioni, la giapponese Hikaru Mori ha ideato una struttura dalle linee essenziali, recuperando i fabbricati pre-esistenti e creando spazi di grande impatto sia all’interno sia in esterno. Tra le prime cantine d’autore italiane, è stata esposta per due volte come eccellenza architettonica alla Biennale di Venezia, e si propone anche come punto d’incontro, laboratorio di idee e luogo di convivialità. feudi.it

© Riproduzione riservata