Il cronografo svizzero è il vero protagonista al SIHH 2018 di Ginevra

Al via la fiera dedicata agli orologi tra le più importanti del mondo, l’appuntamento in cui bellezza e tecnologia si incontrano. Qui i marchi principali metteranno in vetrina le loro ultime creazioni

È il cronografo svizzero da uomo il protagonista dell’edizione 2018 del SIHH, il Salon Internationale de la Haute Horologerie di Ginevra, cioè la fiera internazionale dedicata agli orologi di lusso, appena aperta nella città svizzera (chiuderà i battenti il 19 gennaio) visitata ogni anno da migliaia di persone tra appassionati e professionisti del settore. Sono questi ultimi, a dire il vero, coloro ai quali il salone si rivolge. Infatti, soltanto l’ultimo dei cinque giorni è aperto al pubblico.

Cronografo svizzero, i marchi più famosi in scena a Ginevra

I marchi più prestigiosi ci saranno quasi quasi tutti, da Richard Mille a Vacheron Constantin, da Panerai ad Audemars Piguet. Tra i modelli il cui lancio ginevrino era stato anticipato dalle diverse maison, spiccano diversi cronografi.

A Ginevra verrà presentata, per esempio, la nuova serie Royal Oak Offshore di Audemars Piguet, linea che quest’anno festeggia il venticinquesimo compleanno. Per l’occasione, oltre a una riedizione del modello originale, verrà proposto il nuovo cronografo Tourbillon, in acciaio oppure oro rosa, con quadrante ottagonale e struttura interna visibile. Il prezzo al pubblico della nuova creazione non è stato ancora rivelato però è bene sapere che non si tratta di un gioiello per comuni mortali. Gli altri pezzi della stessa serie sono in vendita a un prezzo che va dagli 11 mila ai 32 mila euro.

Cronografo svizzero, anche Montblanc presenta nuovi modelli

Più classici sono i due cronografi presentati da Montblanc, che così arricchirà la serie Star Legacy. Il primo è l’Automatic Chronograph, cassa tonda, numeri arabi neri, lancette azzurre e cinturino blu in coccodrillo. In vendita a poco meno di quattromila euro. La metà del suo gemello, lo Star Legacy Nicolas Rieussec Chronograph. La particolarità di questo modello, in parole molto semplici, è di non avere tre subdial di identiche dimensioni che si aggiungono al quadrante principale ma ha un subdial molto più grande degli altri due che segna le ore e i minuti.

Iwc (International Watch Company) Shaffausen quest’anno festeggia i 150 anni dalla sua fondazione e lo fa presentando a Ginevra 27 modelli in edizione limitata delle famiglie Portugieser, Portofino, Pilot’s Watches e da Vinci. Molto atteso il modello Constant Force Tourbillon Edition 150 Years, appartenente alla prima famiglia, con carica manuale e autonomia di 96 ore, cassa in platino, lancette azzurre e i tre subdial per segnare il giorno della settimana, quello del mese e il mese stesso; quest’ultimo subdial mostra con stupefacente precisione anche le fasi lunari. Sarà in prodotto in soli 15 esemplari.

© Riproduzione riservata