Connettiti con noi

Stile

Ferragamo riapre la boutique donna a Milano

Un nuovo concept, lussuoso e intimo per celebrare il percorso quasi centenario del brand made in Italy

Ferragamo boutique Milano

Ferragamo ha scelto la settimana della Milano Fashion Week per inaugurare la nuova boutique donna nel cuore del capoluogo lombardo. Lo store di via Montenapoleone, ha riaperto svelando un nuovo concept che guarda alla tradizione. Il fondatore Salvatore Ferragamo riceveva le clienti come se fosse nel suo salotto perché è così che aveva concepito il suo negozio: come un luogo d’incontro e di dialogo. Questo è stato il punto di partenza per arrivare all’espressione contemporanea di intimità, casa e italianità della nuova boutique donna di Ferragamo.

Dentro la nuova boutique donna di Ferragamo a Milano

Ferragamo ha affidato il progetto a Vincent Van Duysen, architetto portavoce di un’eleganza essenziale molto legata ai materiali, alla sensorialità: affinità importanti per la maison e per Maximilian Davis, al timone della creatività di Ferragamo dal 2022.  Da questi valori fondanti ha preso forma un progetto fatto di atemporalità, eleganza e calore raffinato, aperto anche alla sorpresa e alla sperimentazione.

“Con questo progetto abbiamo cercato di esprimere un’italianità senza tempo che è radicata nel Dna di Ferragamo”, ha spiegato l’architetto Vincent Van Duysen. “Un ambiente teatrale sensuale in cui lo schermo scenico viene lussuosamente elevato e utilizzato sia come sfondo sia come elemento divisorio dello spazio”.

La cornice in Via Montenapoleone a Milano è quella di un edificio ricco di storia: palazzo Carcassola Grandi, di origine quattrocentesca e ridisegnato nel primo Ottocento.

Van Duysen è intervenuto nel massimo rispetto degli spazi – una sequenza di ambienti – lavorando sui materiali, sulla luce, sul ritmo. La grande sala dedicata alle calzature è un punto di partenza concettuale dove il gioco dei materiali costruisce un’idea di classicità contemporanea: le pareti in stucco veneziano, i pavimenti in pietra e i soffitti sono in una palette chiarissima e calda, un crema appena percepibile; lastre di marmo screziato rosso (il colore più amato da Salvatore Ferragamo) e grandi specchi che moltiplicano gli spazi, racchiusi da cornici in bronzo, asciutte e lineari. Gli arredi – pouf, poltrone, tavolini, espositori – hanno linee smussate, morbide.

Gli spazi della boutique sono stati pensati per essere percorsi come se fossero gli ambienti di una grande casa, permeati da un senso di comfort raffinato. Ogni sala ha una sua anima ed è in risonanza con le collezioni che ospita.

Calzature, borse, accessori e abbigliamento sono disposti lungo un percorso di scoperta che culmina nell’ambiente dedicato alla seta, a cui si accede con una breve scala realizzata in pietra. Gli spazi sono punteggiati da pouf e poltrone che invitano a una sosta; davanti ai camerini, un vestibolo pensato come un salotto invita al relax e alla conversazione.

La nuova boutique accoglie i lavori di una nuova generazione di designer: un’alcova interamente rivestita di elementi in ceramica azzurra, Acquario, un’opera di Andrea Mancuso/Analogia Project autore anche di un tavolo nell’ambiente d’ingresso della boutique (ideati sotto la supervisione di Nilufar e della sua fondatrice Nina Yashar). E negli altri spazi si incontra Corallium, collezione di tavoli creati da Andrea Anastasio (editata dalla galleria Giustini/Stagetti, Roma) e i pezzi unici di JoAnn Tan, un esercizio di upcycling virtuosistico e raffinato: mobili espositori ricoperti a mano con centinaia di frange di pelle (scarti recuperati nelle sedi produttive Ferragamo), e pouf “insetti” con ricami in rafia o patchwork di pelle ispirati ai pezzi d’archivio, che combinano passato e presente.

Attenzione alla sostenibilità

La boutique è anche il palcoscenico naturale dell’innovazione responsabile, centrale nel percorso di sostenibilità di Ferragamo che già oggi in Europa utilizza solo energie rinnovabili. Temperatura, luminosità e ventilazione sono regolati elettronicamente per ridurre i consumi e massimizzare il comfort degli ospiti. Scelte che, insieme all’uso attento dei materiali, sono in linea con i requisiti della certificazione Leed Gold, che premia l’ottimizzazione del rapporto tra l’edificio e l’ambiente.

La nuova boutique dedicata alle collezioni donna, oltre a servizi come la marcatura con le iniziali, offrirà anche prodotti esclusivi, non acquistabili in nessun altro punto vendita: la Hug Bag, nuova borsa icona di Ferragamo, proposta in nero e giallo “Milano”, due tonalità scelte per questa edizione speciale.