Coronavirus, cancellato anche Baselworld 2020

La fiera di orologi e gioielli più grande in programma a Basilea cancella l’edizione di quest’anno. L’appuntamento è per gennaio 2021

Niente Baselworld per quest’anno. Anche la fiera di orologi e gioielli di Basilea, che si sarebbe dovuta svolgere dal 30 aprile al 6 maggio, è costretta a gettare la spugna di fronte all’emergenza Coronavirus. E, a differenza di altre manifestazioni, non verrà posticipata, ma rimandata direttamente all’anno prossimo: l’edizione 2021, però, verrà anticipata a gennaio. Già decise le date: dal 28 gennaio al 2 febbraio 2021. Gli organizzatori hanno preferito la cancellazione al rinvio per agevolare gli espositori. “Abbiamo trovato una soluzione che consente all’industria e ai nostri clienti di evitare di perdere un anno interno e di ripristinare i loro calendari a inizio anno: un momento favorevole per presentare nuovi prodotti e prendere gli ordini” hanno spiegato. Per vedere le novità dei vari Rolex, Patek Philippe, Chanel, Chopard, Hublot, Zenith e Tag Heuer, dunque, bisognerà attendere le presentazioni organizzate dai singoli brand.

La pausa forzata, però, potrebbe avere anche inaspettati risvolti positivi. Gli organizzatori, infatti, hanno assicurato che approfitteranno dello stop per sviluppare nuovi format e mettere a punto soluzioni in grado di migliore il concept. Bernd Stadlwieser, Ceo di Mch Group, la società che organizza l’evento, ha anticipato che nelle prossime settimane verrà lanciato un nuovo e rivoluzionario servizio digitale: Baselworld pare destinata a diventare la più grande piattaforma di community al mondo del settore.

© Riproduzione riservata