Connettiti con noi

Lifestyle

Salone di Genova 2012, le novità sulla cresta dell’onda

Calano gli espositori ma la rassegna ligure si conferma un punto di riferimento per il settore nautico, nonostante la crisi del mercato interno, ormai sotto quota 10%. In anteprima le principali novità in esposizione dal 6 al 14 ottobre

Non sono i 1.600 espositori del 2008, né tantomeno i 1.150 dello scorso anno, ma con i suoi 900 espositori confermati per il 2012 la 52/esima edizione del Salone nautico di Genova (dal 6 al 14 ottobre) si conferma punto di riferimento del settore della nautica internazionale. Dal prossimo fine settimana, infatti, le aziende presenti nel capoluogo ligure – non solo armatori, ma anche imprese specializzate in abbigliamento, accessori e strumentazioni – saranno più del doppio di quelle viste al recente salone nautico di Cannes (425 espositori); numeri che dimostrano l’impegno e la volontà di ripresa delle aziende del settore, aziende che in questa difficile congiuntura economica hanno continuato a investire in innovazione, qualità e tecnologia. Il layout del salone

IL QUADRO ECONOMICO. Al prossimo Salone ci sarà una forte presenza di cantieri italiani (circa il 60% delle imbarcazioni), cantieri che – nonostante la crisi – sembrano aver retto alla recessione. Le stime di Ucina (la Confindustria nautica) parlano di un fatturato 2011 di 3,37 miliardi di euro (elaborato su il 65% degli associati) in leggera crescita rispetto all’anno precedente (+0,42%). È anche vero che il dato finale potrebbe anche essere in calo rispetto al 2010, senza dimenticare che il fatturato totale è caratterizzato da una forte crescita dell’export e da un mercato interno che a oggi vale meno del 10%; nel 2008 valeva circa il 50% del fatturato. I convegni

INTERNAZIONALIZZAZIONE. Anche per questo il Salone nautico di Genova, che può contare per il quarto anno consecutivo su un main sponsor come Rolex, guarda con maggior interesse alle partnership internazionali. Nel corso dei nove giorni di manifestazione verranno ospitate missioni di incoming da numerosi Paesi tra cui la Russia, la Turchia, il Brasile e il Middle e Far East, aree che oggi rappresentano i principali nuovi mercati per la nautica da diporto. Inoltre, attraverso Liguria International – società regionale della Liguria per l’internazionalizzazione delle imprese, con la quale Fiera di Genova ha siglato recentemente un accordo di collaborazione – la manifestazione è stata presentata a Mosca e Dubai con l’obiettivo di rafforzare le presenze di operatori stranieri qualificati. Proprio in quest’ottica a Genova ci sarà anche una delegazione cinese, organizzata da Fiera di Genova in collaborazione con il China Council for the Promotion of International Trade.

LE NOVITÀ PRESENTI AL SALONEYACHT ECOCOMPATIBILI? SI PUO’

SALONE NAUTICO INTERNAZIONALE DI GENOVA – 52/a EDIZIONE 6/14 ottobre 2012

OrariIl Salone sarà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18.30. Apertura serale in programma il primo sabato, 6 ottobre, fino alle 22.30 con uno speciale programma di intrattenimento per il pubblico.

BigliettoIl biglietto d’ingresso costa 15 euro, 13 il ridotto. Novità 2012 sarà l’ ingresso gratuito, in tutti i nove giorni di manifestazione, per i ragazzi nati a partire dall’1 gennaio ‘98, se accompagnati.

Info: www.genoaboatshow.com

Credits Images:

La yacht Ferretti 690, una delle anteprime italiane presenti al Salone di Genova 2012