Connettiti con noi

Lifestyle

Ryanair conquista Malpensa: da dicembre 4 nuove rotte

Con un aereo verranno coperte 4 rotte (Londra, Comiso, Bucarest e Siviglia): porterà 450 posti di lavoro aggiuntivi. Il primo assalto allo scalo varesino coincise con il dehubbing di Alitalia

Ryanair conquista anche Malpensa. La compagnia aerea regina dei voli low cost mette la bandierina anche sullo scalo varesino: con un aeromobile coprirà quattro rotte con l’obiettivo di trasportare 450 mila passeggeri all’anno (e portando quindi 450 posti di lavoro aggiuntivi, almeno stando alle stime dell’Airport Council International che indicano un rapporto di 1 a mille tra posti di lavoro e passeggeri). Dal prossimo 1 dicembre sarà possibile dunque raggiungere, dal Terminal 1, Londra (due voli al giorno), Comiso (un volo al giorno), Bucarest (quattro a settimana) e Siviglia (tre a settimana).

«Siamo la compagnia numero uno in Italia e cresceremo in entrambi gli scali», esulta il responsabile commerciale della compagnia David O’Brien, che assicura che la nuova base di Malpensa non cannibalizzerà quella storica di Orio al Serio (Bergamo). A Malpensa sarà assegnato un aeromobile per un investimento di 100 milioni di dollari in quella che è la 15esima base tricolore (73esima europea) della società irlandese. Ryanair ha una quota di mercato pari al 26% in Italia ed un obiettivo di 27 milioni di passeggeri trasportati a fine 2015, su un totale di 103 milioni in tutta Europa. Il primo assalto di O’Leary a Sea risale a otto anni fa, al momento del dehubbing di Alitalia da Malpensa nel 2007. All’epoca il fondatore di Ryanair si disse disposto a investire 1 miliardo di dollari con 18 aeromobili per 60 rotte rinunciando a Orio al Serio, ma la Sea rifiutò mentre trattava con Lufthansa. «Si tratta di una giornata storica», conclude O’Brien. «Nonostante le decisioni sul trasporto aereo in Italia vengano prese ad Abu Dhabi, c’è ancora qualcuno, come in Sea, che decide le cose con autonomia».

Sui timori di una virata low cost di Malpensa, risponde così Giulio De Metrio: «I passeggeri di voli intercontinentali sono cresciuto del 12% nel 2014 e del 4% nel 2015, con un incremento nel 10% nello scorso luglio: sono numeri che si commentano da soli. Malpensa è un aeroporto conveniente sia per chi cerca il lusso sia per chi cerca un servizio di qualità ma a prezzi contenuti».