Connettiti con noi

Lifestyle

Nautica in crisi, bufera per Grand Soleil e Dufour

Poche settimane per salvare i due marchi più noti del gruppo Cantiere del Pardo gravato da 130 milioni di debiti e sempre meno liquidità. Due ipotesi all’orizzonte…

Continua la crisi della nautica italiana, dopo Ferretti e Baglietto, anche Grand Soleil e Dufour rischiano il tracollo. Ancora poche settimane per salvare i due marchi più noti del gruppo Cantiere del Pardo, gravato da circa 130 milioni di debiti e da una liquidità in via di esaurimento. Secondo quanto risulta a la Repubblica, sul tavolo dell’attuale presidente Federico Minoli (ex ad Ducati) ci sono due possibilità: una soluzione italiana studiata da Orlando (fondo di private equity), e una tedesca affidata al cantiere Bavaria, concorrente di Gran Soleil. La prima fa perno sul fatto che la società avvii la procedura di concordato preventivo e consenta a una Newco di immettere liquidità attraverso l’affitto del ramo d’azienda, salvando così 700 dipendenti. La seconda, che rischia di essere più dolorosa dal punto di vista dei tagli, dovrebbe sfruttare le sinergie tra i due marchi. Cantiere del Pardo, che dopo aver dimezzato i ricavi 2009 a 78 milioni ha ulteriormente ridotto il giro d’affari nell’esercizio chiuso ad agosto, è controllato dal 2005 dal fondo Rhone Capital. La necessità di un salvataggio in extremis per Cantiere del Pardo conferma il momento di estrema difficoltà della nautica italiana che già vede Baglietto, in concordato preventivo, oggetto di un tentativo di rilancio e Ferretti ancora in acque non completamente tranquille dopo il riassetto dell’estate 2009 guidato da Mediobanca e dal fondatore Norberto Ferretti.