Connettiti con noi

Lifestyle

Motor Show 2010: L’escooter si guida con lo smarthpone

Presentato al salone di Bologna la moto elettrica di Smart si aziona con il proprio smarthpone. Tra le ‘chicche’ anche il Gps tracking, per ritrovare lo scooter in ogni situazione, e il riscaldamento delle manopole per le giornate invernali

Già presentato lo scorso settembre da Businesspeople.it, l’escooter di Smart mostra la sua linea e la sua anima ‘green’ anche al Motor Show 2010. A fare da sponsor al modello elettrico del marchio tedesco è stata la showgirl Maddalena Corvaglia che è arrivata al salone di Bologna proprio a bordo dell’escooter, rivelandone i tratti innovativi e mostrandone le novità più significative insieme a Vittorio Braguglia, direttore generale Mercedes-Benz Cars in Italia, e Livio Vido, direttore divisione ingegneria e innovazione di Enel (“Faremo di tutto per promuoverlo”, ha assicurato).

Escooter, le due ruote che inquinano meno di una candelaIl modello riprende ed esalta i punti di forza del forte electric drive, ovvero dimensioni compatte, agilità, ed elevati standard di sicurezza tra cui spiccano l’Abs, e il Blind Spot Assit. Non manca un design moderno e massima maneggevolezza, tra le novità dell’escooter anche l’integrazione smartphone (vedi foto sotto): per metterlo in moto, infatti, è necessario posizionare lo smartphone al centro del manubrio disattivando così l’immobilizer e l’antifurto. L’applicazione diventa quindi un computer di bordo, permettendo l’uso online di servizi come il tachimetro, il navigatore satellitare e la visualizzazione del livello di autonomia e di carica della batteria. Infine il Gps tracking permette di ritrovare lo scooter in ogni situazione. Ultima raffinatezza il riscaldamento delle manopole, regolabile da remoto.

Le novità dal Motor Show 2010 – CLICCA QUI

Credits Images:

Maddalena Corvaglia sull'escooter a Bologna