Connettiti con noi

Lifestyle

Mille Miglia, trionfa un’Aston Martin del 1933

L’auto di Giordano Mozzi e Stefania Biacca chiude davanti alla Bugatti Type 37 di Bruno e Carlo Ferrari e all’Alfa Romeo 6C 1500 Gs degli argentini Claudio Scalise e Daniel Claramunt

E’ un’Aston Martin Le Mans del 1933 la prima auto sul podio dell’edizione 2011 della Mille Miglia. Dopo un’undicesima posizione nel 2009 e un quarto posto nel 2010 la coppia Giordano Mozzi e Stefania Biacca si aggiudica finalmente la Coppa Mille Miglia, sulla quale sono immortalate tutte le edizioni passate della Freccia Rossa. Un successo costruito prova dopo prova sul percorso Brescia-Roma-Brescia, in una gara che ha visto lo stesso terzetto viaggiare in testa verso Brescia, contendendosi ogni chilometro. L’equipaggio mantovano ha vinto di misura sul team composto da Bruno e Carlo Ferrari, padre e figlio, in gara con una Bugatti Type 37 del 1927. Terzo posto per gli argentini Claudio Scalise e Daniel Claramunt su Alfa Romeo 6C 1500 GS del 1933. (scarica la classifica finale)Soddisfatto per i risultati della manifestazione il presidente del comitato organizzatore, Alessandro Casali, che intervenendo alla cerimonia di premiazione a Brescia ha parlato di “un’edizione da guinness per il numero impressionante di spettatori e appassionati lungo i 1600 km del percorso. E’ stata un’emozione autentica constatare il calore degli italiani e dei tanti stranieri giunti appositamente per assistere alla corsa più bella del mondo”. Come ogni anno un riconoscimento è andato all’equipaggio femminile che ha ottenuto il miglior piazzamento. Ad alzare la Coppa delle Dame 2011 Francesca Grimaldi e Laura Confalonieri, che hanno affrontato lo storico percorso su una Porsche 356 A Speedster 1600 del 1956. Novità di questa edizione il primo ‘Stefano Ricci Gentleman Drivers Trophy’, vinto dall’equipaggio Colangelo-Palladino in gara sulla vettura n. 121.

Credits Images:

Giordano Mozzi e Stefania Biacca