Connettiti con noi

Lifestyle

L’urlo infuocato di Munch arriva a New York

Fino al 29 aprile, il Museo d’arte moderna della Grande Mela ospita l’opera del pittore norvegese, l’unica (da 120 milioni di dollari) appartenente a una collezione privata

È l’opera d’arte più costosa mai venduta a un’asta (per quasi 120 milioni di dollari da Sotheby’s, a maggio scorso) e rimarrà esposta fino alla prossima primavera a New York. Si tratta di una delle quattro versioni dell’Urlo di Edvard Munch: l’unico pastello della serie e il solo appartenente a una collezione privata (gli altri tre sono olii, ospitati al Museo Nazionale di Oslo e al Munch Museum). Il quadro è anche il solo a presentare, sullo sfondo, una seconda figura affacciata al ponte che si staglia contro il cielo infuocato del tramonto. La cornice, dipinta dall’artista, riporta la poesia che ispirò il soggetto, alcuni versi scritti da Munch per descrivere l’angoscia e il terrore che lo avevano colto mentre camminava al tramonto con alcuni amici.

Edvard Munch: L’UrloFino al 29 aprile 2013 The Museum of Modern Art, New York

www.moma.org