Connettiti con noi

Lifestyle

La città migliore del mondo? Canberra. Pure gli australiani se la ridono

La classifica dell’Ocse sulla qualità della vita premia la capitale federale. Che nel Paese è considerata una località noiosa e poco attraente

Molte classifiche, sia sa, lasciano il tempo che trovano. Ma quella dell’Ocse sulle migliori città del mondo per qualità della vita fa davvero discutere.

Secondo l’Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo, la località che garantisce le migliori condizioni al mondo è la capitale dell’Australia. Sydney? Melbourne? Nient’affatto, la capitale federale Canberra. E sono ben quattro – c’è anche Perth – le città di quel Paese ai vertici della classifica.

La popolazione locale, però, invece di festeggiare la notizia, ha iniziato a prendere in giro sui social network l’ente mondiale che ha redatto la lista. Di tutte le città che gli esperti dell’Ocse potevano scegliere infatti, Canberra è la più banale e noiosa secondo gli australiani stessi.

«Not too bad a place to live (non un posto troppo brutto in cui vivere»: questo il soprannome della località da 385 mila residenti tra impiegati e diplomatici, disegnata a tavolino negli anni Venti. Il famoso scrittore Bill Bryson in un suo diario di viaggio down under invece fu anche più lapidario: «Canberra: perché aspettare la morte?».

Eppure le statistiche che incrociano diversi fattori – costo della vita, livello del welfare, qualità dell’ambiente, scuole, sanità, sicurezza pubblica, vita culturale, occupazione – non mentono. Canberra si farebbe preferire a Barcellona o a Parigi. Così come l’Australia si farebbe preferire a Paesi famosi come Norvegia, Canada, Svezia e Stati Uniti. Ma a volte i numeri non dicono tutto.

Credits Images:

Il palazzo del Parlamento australiano a Canberra @ Getty Images