Connettiti con noi

Lifestyle

Golf, Volvo China Open 2012 dopo 36 buche in testa Boyd e Gonnet

Ottimo golf per Francesco Molinari miglior score di giornata, risalgono in classifica tutti gli azzurri

Sono terminate le trentasei buche al Volvo China Open 2012 e c’è una buona notizia per il golf italiano, tutti e quattro i nostri giocatori hanno passato il taglio. In testa al torneo con 133 colpi, undici sotto il par ci sono Gary Boyd (133/66-67) e Jean Baptiste Gonnet (133/66-67), a meno dieci Branden Grace (134/67-67), e a meno nove Nicolas Colsaerts (135/68-67).

Al quinto posto in classifica con lo score di 136, meno otto, ci sono quattro giocatori Gareth Paddison (136/68-68), Ignacio Garrido (136/67-69), Jin-ho Choi (136-69-67) e Marcus Fraser (136/67-69).

In nona posizione Francesco Molinari con il punteggio di 137, sette colpi sotto il par, in compagnia di Oliver Wilson (137/70-67), Robert-Jan Derksen (137/68-69), Scott Strange (137/66-71), Joost Luiten (137/66-71), Danny Willett (137/69-68) e Victor Dubuisson (137/69-68).

Molto bene anche gli altri italiani impegnati in Cina sul percorso del Lake Golf Club a Tianjin, Edoardo Molinari e Andrea Pavan sono al 24esimo posto con il punteggio di 139 colpi, cinque sotto il par, mentre Lorenzo Gagli segue in 44esima posizione con 141 colpi, meno tre dal par.

Altre posizioni di classifica: 138 colpi (-6) Julien Quesne (70-68), Pablo Larrazabal (68-70), Jbe Kruger (66-72). 139 colpi per George Coetzee (72-67), Paul Lawrie (72-67). 140 colpi per Colin Montgomerie (68-72), Peter Hanson (71-69), Rafael Cabrera-Bello (70-70). Ian Poulter ha 142 colpi (71-71).

Passano il taglio settanta giocatori entro il punteggio di meno due, qualche esclusione eccellente c’è stata, come quella di Marcel Siem (68 ieri e un pessimo 75 oggi), Jaco Van Zyl (74-70), Chris Wood (73-73), Paul Casey (68-79!) vincitore a febbraio del Commercial Qatar Masters, Stephen Gallacher (76-73) secondo la scorsa settimana al Maybank Malaysian Open e il ritiro di Hennie Otto.

Francesco Molinari (137/72-65) oggi ha nettamente migliorato il gioco rispetto alla prima giornata, ha realizzato il miglior giro delle seconde diciotto buche in 65 colpi, ha preso 16 green in regulation ha giocato 27 put (contro i 30 di ieri) e preso 13 fairway su 14. E pensare che al tee della buca 1 ha segnato bogey! Ma poi sono seguiti otto birdie.

Edoardo Molinari (139/70-69) ha seguito il fratello nel bogey alla buca 1 ma è riuscito anche a segnare quattro birdie. Le sue statistiche sul giro dicono 9 fairway presi su 14, tredici green in regulation e 29 put sulle seconde diciotto buche

Andrea Pavan (139/72-67) oggi ha giocato due bogey e sette birdie, ha preso 8 fairway (su 14), dodici green in regulation e giocato solo 25 put.

Lorenzo Gagli (141/70-71) nella carta di oggi ha segnato due bogey e tre birdie, rispetto a ieri ha mancato qualche green e quindi ha dovuto recuperare con qualche fatica.

I tee time del Volvo China Open 2012 di sabato 21 aprile:

Lorenzo Gagli alle 8:51 ora locale con Scott Jamieson

Edoardo Molinari alle ore 10:44 con Andrea Pavan

Francesco Molinari alle ore 12:01 con Joost Luiten

Branden Grace alle ore 12:37 con Nicolas Colsaerts

Gary Boyd alle ore 12:46 con Jean Baptiste Gonnet

Credits Images:

Francesco Molinari ha segnato il miglior score di giornata