Connettiti con noi

Lifestyle

Golf, U.S. Open 2014 Francesco Molinari 14esimo dopo 36 buche

Al comando Martin Kaymer con 130 colpi, record dopo 36 buche, sei colpi sul secondo

La seconda giornata del torneo di golf U.S. Open ha regalato emozioni e delusioni: Martin Kaymer ha eguagliato il record del minore score dopo trentasei buche (130 colpi), giocatori eccellenti e molto attesi sono stati eliminati dal taglio e non saranno in gara per le trentasei buche finali.

Il tedesco Martin Kaymer conduce la classifica con 130 colpi, dieci sotto il par, 65 colpi sulle prime diciotto buche, 65 colpi sulle seconde diciotto. Ha eguagliato il record di minori colpi nella storia dei Majors detenuto da sir Nick Faldo, Muirfield 1992, e Brandt Snedecker, Royal Litham 2012.

Un altro record eguagliato da Martin Kaymer é il vantaggio sul secondo in classifica, sei colpi sull’americano Brendon Todd, stesso vantaggio accumulato nell’U.S. Open da Tiger Woods nel 2000 e Rory McIlroy nel 2011.

La classifica dopo trentasei buche vede Martin Kaymer in testa con 130 colpi -10, seconda posizione per Brendon Todd 136 colpi -4, terza posizione con 137 colpi per gli americani Kevin Na e Brandt Snedeker.

Quinta posizione con 138 colpi per gli statunitensi Brooks Koepka, Dustin Johnson e Keegan Bradley, lo svedese Henrik Stenson e il giocatore dello Zimbabwe Brendon de Jonge.

Decima posizione, score di 139 colpi per il nordirlandese Rory McIlroy e gli americani Matt Kuchar, Chris Kirk e Jordan Spieth.

140 colpi, par del campo, e quattordicesima posizione di classifica per Francesco Molinari, l’australiano Adam Scott, l’inglese Ian Poulter, il giapponese Hideki Matsuyama, gli americani Erik Compton e Rickie Fowler.

Francesco Molinari ha giocato 69 colpi sulle prime diciotto buche e 71 sulle seconde diciotto, nella seconda giornata tre bogey e due birdie.

Dopo trentasei buche l’U.S. Open di golf taglia il numero di giocatori che partecipano alle trentasei buche finali, il taglio é previsto dal regolamento per i primi sessanta giocatori e coloro con punteggio uguale. In questo modo é stato determinato che rimangono in gioco fino al punteggio di +5 colpi, 67 giocatori sui 156 che hanno cominciato il torneo di golf.

Sono molti i campioni che non hanno superato il taglio, tra loro anche il nostro Andrea Pavan con il punteggio di 147 colpi 75-72.

Eliminati tra gli altri Shane Lowry, Luke Donald, Bubba Watson, Charl Schwatzel, Jason Dufner, Hunters Mahan, Miguel Angel Jimenez, Joost Luiten, Ryan Palmer, Lee Westwood, Nick Watney e Pablo Larrazabal.

Oggi i giocatori affronteranno le diciotto buche della terza giornata, Francesco Molinari sará al tee alle ore locali 14:08 (sei ore di fuso orario, da noi saranno le 20:08) con l’americano Erik Compton.