Golf Transition Championship conduce Justin Rose

Matteo Manassero scivola in ventinovesima posizione, ma il torneo è ancora apertissimo, oggi è importante giocare bene

Justin Rose gioca per il secondo giorno consecutivo in 65 colpi e diventa leader di classifica con un colpo di vantaggio su Brendon de Jonge. Il leaderboard vede cosi al comando un inglese seguito da un giocatore dello Zimbabwe, subito dietro di loro un folto gruppo di americani, ben undici, che oggi contenderanno ai due stranieri la vittoria del torneo del Pga Tour Transition Championship.Purtroppo non è stata una buona giornata per il nostro giovane campione Matteo Manassero. È partito molto bene dal tee della buca uno con un birdie, poteva essere un otttimo inizio. Par alla buca due, ma sul par quattro della buca tre è incappato in un bogey, non ci voleva anche perchè nei due giri precedenti aveva sempre fatto birdie. Poi tutti par fino alla buca 8. Alla buca 9 un bel birdie e usciva dalle prime nove buche sotto di un colpo dal par. Dalla buca 10 alla 12 ancora tre par, tranquillo e preciso. Alla buca 13 Matteo è incappato in un doppio bogey, su questo par tre aveva sempre fatto par! Si riprende subito con birdie alla buca 14, poi un par e riecco un bogey alla buca 16. Non c’è più tempo per recuperare e chiude con due par in 72 colpi. Per il torneo il punteggio di Matteo è -5 (ventinovesimo in classifica) non lontano dalle posizioni “importanti” del leaderboard. Oggi alle ore 11.07 (ora locale) partirà per il giro conclusivo con l’americano Marc Turnesa (ieri ha girato in 73 colpi). Sarebbe molto importante per Matteo fare un bel quarto giro e scalare posizioni nella classifica per salire un pò nel ranking mondiale, l’obiettivo è la top 50.

© Riproduzione riservata