Connettiti con noi

Lifestyle

Festival di Roma, passivo di oltre due milioni di euro

Permane il problema del contratto del nuovo direttore artistico MarcoMüller

Il passivo del Festival di Roma sarebbe di 2,1 milioni di euro. Lo ha dichiarato il presidente della Fondazione Cinema, Paolo Ferrari, al termine del cda di ieri. Un passivo dovuto «al venir meno di sponsor privati ed enti come il Mibac da cui aspettiamo ancora una risposta» specifica Ferrari. All’appello mancano anche i 420mila euro di uno sponsor come la Fondazione Rossellini, ora in liquidazione. Sul buco incidono anche i 2,8 milioni di euro che la Regione non ha ancora messo a disposizione per gli ultimi due anni: «Le solite strumentalizzazioni», dichiara Salvatore Ronghi, consigliere della Fondazione per la Regione. Che continua: «Il buco è più ampio di quanto si credesse e le stime sono ancora ottimiste. Non mi stupirei se alla fine si arrivasse a 2,4 milioni. Nella vecchia gestione è prevalsa l’approssimazione». Altra questione da risolvere è quella del contratto del direttore artistico del festival, Marco Müller. Le posizioni, stando a quanto pubblica oggi Il Messaggero sarebbero ancora lontane: la Fondazione propone 120mila euro mentre Müller chiederebbe 200mila euro. Gli avvocati sono al lavoro. Specifica Ferrari: «Del contratto parleremo solo dopo il bilancio. Manderò una lettera ai soci fondatori per informarli del maggiore deficit».

Credits Images:

Paolo Ferrari, presidente della Fondazione Cinema