Ferrari, Montezemolo getta la spugna sul mondiale di F1

Il presidente: “Non credo ai miracoli a breve termine, quello che è stato fatto per quest’anno non è stato fatto bene. C’è poco da parlare e molto da fare”

Sarà un 2014 senza grandi soddisfazioni per Ferrari in Formula 1. Lo sa bene il presidente Luca Cordero di Montezemolo che, a metà mondiale e dopo aver riposto grande fiducia nel team di Maranello per quest’anno, ha già ammesso il fallimento sportivo. “Non credo si possano fare dei miracoli a breve termine però stiamo lavorando molto per il futuro sapendo che quello che è stato fatto per quest’anno non è stato fatto bene”, ha dichiarato Montezemolo alla luce di un Mondiale di Formula 1 che vede la Ferrari al terzo posto dei costruttori, dietro a Red Bull e a una Mercedes che sembra irraggiungibile. “Adesso siamo in un momento difficile – ha spiegato a margine dell’assemblea di Confindustria a Firenze – c’è poco da parlare e molto da fare”. Non deve passare, però, il messaggio che questa stagione sia da buttare. “Bisogna supportare assolutamente il potenziale di quest’anno e migliorare molto, perseguendo questo piano con determinazione”.

© Riproduzione riservata