Connettiti con noi

Lifestyle

Fca, nata la prima Fiat 500 elettrica. A metà 2020 le Jeep green

Dall’estate del prossimo anno, a Melfi (Pz) inizierà la produzione delle versioni ibride plug in dei modelli Renegade e Compass

Fca è sempre più green. La casa automobilistica italo-statunitense ha annunciato, infatti, che dalla metà del prossimo anno a Melfi (Pz), lo stabilimento più moderno e tecnologico, inizierà la produzione dei modelli green di Jeep per l’Europa, che saranno lanciati in tutti i mercati quasi contemporaneamente. Si tratta delle versioni ibride plug in delle Jeep Renegade e Compass, due modelli di Jeep globali venduti in oltre 80 Paesi.

Sempre a Melfi potrebbe nascere la Fiat 500X plug-in. “Stiamo valutando la possibilità di farla, sarebbe possibile perché l’architettura è la stessa di Renegade e Compass. Non è ancora deciso”, ha spiegato Roberto di Stefano, responsabile e-Mobility Emea di Fca. Nel frattempo, ieri, nello storico stabilimento di Mirafiori è nata la prima Fiat 500 elettrica: la serie, che deve entrare ancora in produzione, sarà in vendita a partire dal 2020. Tutte queste operazioni fanno parte del piano da 5 miliardi di euro per gli stabilimenti italiani annunciato a novembre dell’anno scorso, che prevede anche il Ducato alla Sevel, l’Alfa Romeo Tonale a Pomigliano e i nuovi modelli Maserati.

L’azienda ha specificato che la Compass tradizionale continuerà a essere prodotta in Messico, Brasile, Cina e India e, dal primo trimestre 2020, anche a Melfi, mentre le ibride Renegade e Compass saranno prodotte solo nello stabilimento lucano.

Credits Images:

Nuova linea di produzione di Jeep Compass © Fca Melfi