Connettiti con noi

Lavoro

Intesa Sanpaolo: premio da 165 milioni di euro a 70 mila bancari

Il nuovo aumento del premio arriva dopo che, alla fine del 2023, è stato rinnovato il contratto collettivo nazionale di lavoro del credito Abi che ha previsto un aumento medio di 435 euro.

Intesa-Sanpaolo Credits: © Shutterstock

Intesa Sanpaolo darà ai suoi 70 mila bancari italiani un premio variabile di risultato compreso tra 1.150 e 2.950 euro, a seconda del loro inquadramento, con l’importo maggiore in percentuale – 12% – per i livelli più bassi. Il totale ammonta a 165 milioni di euro, circa 10 milioni in più dell’anno passato. A definire il nuovo premio è l’accordo sottoscritto da Fabi, First, Fisac, Uilca e Unisin con la banca, che aumenta il bonus pool, ossia il “montante” destinato ad alimentare il sistema premiante contrattato per il personale. A queste somme va poi aggiunto il sistema incentivante previsto dal gruppo.

L’accordo sindacale di Ca’ de Sass è relativo all’esercizio 2024, per cui gli importi saranno erogabili nel 2025. Il nuovo aumento del premio dei bancari di Intesa Sanpaolo arriva dopo che, alla fine del 2023, è stato rinnovato il contratto collettivo nazionale di lavoro del credito Abi che ha previsto un aumento medio di 435 euro.

Oltre alla previsione di un aumento del 30% a fronte di maxi risultati della banca, il patto contiene diverse novità. Ad esempio, per chi guadagna fino a 39 mila euro lordi ci sarà un’integrazione da 100 euro a 150 euro. Anche ai neoassunti, che entreranno in azienda dopo il mese di giugno, verrà riconosciuta una quota una tantum di 400 euro.