Connettiti con noi

Business

Torna il digitale terrestre

Parte il 10 ottobre la terza fase dello switch off. Interessati oltre 8 milioni di persone in Liguria, Toscana, Umbria e Marche. Il calendario dettagliato del passaggio

Digitale terrestre ci risiamo, torna lo switch off. Mancano pochissimi giorni all’inizio della terza fase del passaggio al digitale terrestre, quella che, dal 10 ottobre a metà dicembre, segnerà il definitivo spegnimento dei ripetitori analogici a favore di quelli digitali anche in Liguria, Toscana, Umbria e Marche. In tutto 8,1 milioni di italiani che nei prossimi due mesi (consulta il calendario dettagliato qui sotto) migreranno al nuovo segnale televisivo. La speranza è che questa nuova fase non riproponga i disagi verificatesi in occasione delle precedenti migrazioni. Che assenza di canali, numerazione errata, ricezione difettosa non siano protagonisti anche di questo switch off.

Il calendario dettagliato dei passaggi al digitale di Liguria, Toscana e Umbria:

Calendario Liguria

  • Dal 10 al 13 ottobre: Imperia e provincia;

  • Dal 14 al 17: parte della provincia di Savona;

  • Dal 18 al 20: Valle Stura, Valle Scrivia e Val Trebbia;

  • 21 ottobre: Sestri Levante e zone limitrofe;

  • Dal 24 al 25 ottobre: Savona città e parte della provincia;

  • Dal 26 al 28 ottobre: Genova e Levante Genovese;

  • Il 3 e 4 Novembre: La Spezia e provincia

Calendario Toscana, Umbria e Viterbo

  • Dal 7 al 14 novembre: Lunigiana, Garfagnana, Abetone, Appennino Tosco Emiliano, Mugello, Casentino e parte della provincia di Arezzo;

  • 15 Novembre: Piombino e Isola d’Elba;

  • 16 Novembre: Versilia e parte della provincia di Lucca;

  • Il 17 e 18 novembre: Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Pisa, Prato, Firenze, Arezzo, Livorno, Siena e province;

  • 22 novembre: Grosseto, Viterbo e province;

  • 23 e 24 novembre: Perugia e provincia;

  • 29 e 30 novembre: Terni e provincia.

A dicembre il passaggio delle Marche chiuderà il processo programmato per il 2011. Nel 1° semestre 2012 seguiranno le ultime regioni: Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia.