Connettiti con noi

Business

Supermercati, Esselunga ancora al top tra i preferiti: l’analisi di Altroconsumo

L’indagine su abitudini e livello di soddisfazione conferma il podio con Ipercoop e NaturaSì. Tra i discount svettano Eurospin e Aldi. I consumatori amano fare la spesa di persona, non decollano le compere online

architecture-alternativo Credits: Photo by Simona Granati/Corbis via Getty Images

Altroconsumo ha intervistato oltre 9.500 soci e ha stilato le classifiche delle catene di supermercati, ipermercati, discount e insegne locali preferite dai clienti. Fra i parametri utilizzati per valutare l’esperienza d’acquisto, il prezzo risulta quello più importante, seguito dalla soddisfazione per i prodotti acquistati, la qualità generale dei prodotti a marchio proprio, il comfort e l’ampiezza della gamma disponibile.

Guardando ai risultati complessivi il podio della categoria iper&super nazionali è occupato anche quest’anno da Esselunga, seguita a brevissima distanza da Ipercoop/Coop&Coop e NaturaSì, un’insegna votata all’alimentazione biologica, che conquista i consumatori più attenti all’ambiente con la qualità dei prodotti.

Fra le insegne locali, ovvero presenti soltanto in alcune regioni, spiccano invece Dem, una catena con diversi supermercati dislocati tra Roma e Frosinone, che si aggiudica il primo posto, seguita da Tosano, un gruppo di 19 supermercati presenti nelle province di Verona, Vicenza, Brescia, Venezia, Mantova, Treviso, Ferrara, Padova e Udine, particolarmente attraenti per i loro prezzi. Passando poi ai discount, dove è il prezzo è il driver principale di acquisto, i preferiti risultano essere Eurospin e Aldi.

Andando a guardare nel dettaglio i singoli aspetti presi in considerazione per costruire il giudizio complessivo, vediamo che NaturaSì si colloca sempre in testa nelle categorie Trasparenza dei prezzi, Qualità dei prodotti a marchio del supermercato, Tempi di attesa alla cassa, Qualità dei prodotti acquistati e Qualità della carne, mentre Tosano primeggia per Assortimento e Convenienza dei prezzi e VG – il Viaggiator Goloso per Qualità dei prodotti a marchio del supermercato e Qualità del pesce.

Un considerazione a parte merita la classifica dei supermercati online, non tanto per la classifica in sé, che vede in testa Esselunga e al secondo posto Coop, quanto per il fatto che la spesa online non sembra proprio decollare nelle preferenze dei consumatori: quasi otto intervistati su dieci, infatti, non hanno mai utilizzato questo servizio.

Fra le altre abitudini di acquisto verificate nell’indagine, si evidenzia come il 62% degli intervistati va a fare la spesa al supermercato almeno una o due volte alla settimana, mentre quasi un quarto (23%) ci va anche più spesso. Inoltre, il 33% degli intervistati sceglie il punto vendita principalmente per motivi pratici, come la vicinanza a casa oppure al lavoro. Il 25%, invece lo fa per motivi economici, orientandosi sempre sulle insegne più convenienti.

Alla fine del mese, il carrello della spesa è una delle voci di maggior incidenza sul portafoglio delle famiglie, soprattutto di quelle meno abbienti. In media una famiglia spende 409 euro, ben 27 euro in più rispetto al 2022, un rincaro che risulta via via più significativo tanto più aumenta il numero dei componenti del nucleo famigliare.