Connettiti con noi

Business

Serie A, trovato l’accordo sui diritti tv

Alle 20 società andranno 840 milioni di euro. Dalla prossima stagione ricavi incrementali per le prime dieci classificate

Finalmente è stato trovato l’accordo: nel triennio 2012-15, alle 20 società di Serie A andranno 840 milioni di euro per i diritti tv (ovvero il totale complessivo, al netto di commissioni e mutualità). Per la prossima stagione non ci saranno novità di rilievo e il modello ricalcherà quello applicato per l’ultimo biennio. Le novità ci saranno a partire dal 2013-14, quando i ricavi incrementali saranno distribuiti solo tra le prime 10 classificate, secondo un criterio meritocratico: il 15% per le prime tre, il 10% per le seconde e poi sempre a scalare.