Connettiti con noi

Business

Recordati, Cvc Capital Partners apre il dossier per la big farmaceutica

La controllante ha dato mandato a due grandi istituzioni finanziarie statunitensi di vagliare le possibilità per il futuro dell’azienda

recordati cvc partners Credits: Shuttershock

Inizia a muoversi qualcosa per quanto riguarda il possibile passaggio di proprietà dell’azienda farmaceutica italiana Recordati. Nei giorni scorsi è emersa la notizia che Cvc Capital Partners, attuale azionista di maggioranza, fosse al lavoro su un dossier alle prime fasi di studio.

Ora, quello stesso dossier sarebbe stato ufficialmente mandato dal private equity internazionale a due tra le maggiori istituzioni finanziarie statunitensi, ovvero Jp Morgan e Goldman Sachs. Cvc Partners avrebbe dato mandato alle due di valutare opzioni strategiche per il futuro della controllata milanese.

Non ci sarebbe al momento un’opzione concreta e preferita: il Sole 24 Ore riferisce che fonti vicine a Cvc non vogliono commentare le indiscrezioni, ma il progetto sarebbe ad ampio raggio e sarebbe aperto a varie possibilità, considerando che di mezzo c’è non solo un riassetto del debito (i bond da 1,28 miliardi di euro della holding Rossini scadono a ottobre 2025) ma anche un esame delle alternative legate all’equity. Una potenziale vendita o fusione con un’altra multinazionale del settore farmaceutico non sono da escludere, quindi, così come l’ingresso di un fondo sovrano in minoranza, specifica la fonte.

Cvc Partners ha acquistato la quota di maggioranza di Recordati nel 2018 con un’operazione da 3 miliardi di euro e attualmente l’azienda. terzo gruppo italiano dopo Menarini e Chiesi, ha un valore di mercato compreso tra i 10 e gli 11 miliardi di euro. Negli Usa ha un giro d’affari del 15% ed è questa la principale area del gruppo.