Connettiti con noi

Business

Musica in streaming, Apple acquisirà Tidal?

La piattaforma di Jay Z potrebbe essere ceduta alla Mela, che punta ad allargare i servizi della sua app Music

Lo streaming musicale è un tema caldo, e tanti sono i concorrenti che cercano di conquistare la loro fetta del business. Per vincere la sfida, la Mela punta sulle acquisizioni: starebbe infatti pensando di rilevare Tidal, il servizio “rivale” di Apple Music, di proprietà dal rapper Jay Z.

IL SERVIZIO. I rumors fanno pensare che Apple, più che allo streaming Tidal stesso, punterebbe ai succosi accordi privilegiati con il mondo della musica che il servizio sarebbe riuscito a conquistare: infatti, la piattaforma ha ottenuto negli ltimi mesi importantissime anteprime e contenuti esclusivi di artisti come Kanye West, Rihanna, Beyoncé, Prince, Neil Young, negati agli altri servizi. Tuttavia, non c’è ancora nulla di certo: da Cupertino non sono arrivate conferme o smentite; Tidal, tra l’altro, sarebbe nel vortice degli interessi di molte altre solide aziende, tra le quali Google, Spotify e Samsung.

TIDAL IN VENDITA?. Jay Z ha acquisito Tidal dalla svedese Aspro nel gennaio 2015, investendoci all’incirca 56 milioni di dollari. Le voci su un’eventuale cessione si rincorrono : il rapper newyorkese starebbe davvero pensando di disfarsi del servizio. Lo streaming musicale sta diventando infatti una “faccenda da grandi”, e le realtà aziendali di dimensioni contenute faticano a sopravvivere alla agguerrita concorrenza dei servizi con alle spalle realtà più ampie e solide: a quindici mesi dal lancio della piattaforma, sono tre milioni gli abbonati paganti, contro i 30 di Spotify e i 15 di Apple Music; non aiuta il continuo diversificarsi dell’offerta.