Connettiti con noi

Business

Mapei acquisisce la saudita Bitumat e la canadese Diaplas

Nell’ambito della sua strategia di internazionalizzazione, la multinazionale italiana di prodotti chimici per l’edilizia rafforza la presenza in Medio Oriente e rileva l’azienda specializzata nella produzione di profili e finiture

architecture-alternativo

Mapei continua la propria strategia di internazionalizzazione con l’acquisizione di Bitumat, azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di sistemi impermeabilizzanti con sede a Damman, sulla costa orientale dell’Arabia Saudita. La multinazionale italiana leader nei prodotti chimici per l’edilizia, già attiva nel Paese con una filiale, rafforza così la propria impronta nell’area mediorientale dove è presente anche negli Emirati Arabi Uniti e in Quatar.

Mapei nel dettaglio acquisisce Bitumat dal fondo GIC – Gulf Investment Corporation. Oltre allo stabilimento principale di più di 100 mila metri quadri nella 2nd Industrial City di Damman e una unità produttiva nel vicino Bahrein, la società ha uffici e depositi nelle città di Riyad e Gedda e sedi commerciali negli Emirati Arabi Uniti e in Oman.

“L’acquisizione di Bitumat”, ha dichiarato Marco Squinzi, amministratore delegato Mapei, “ci permette di rafforzare la nostra presenza e la nostra capacità produttiva nell’area e di partecipare in modo sempre più attivo al programma di sviluppo Vision 2030 che prevede la realizzazione di progetti infrastrutturali, turistici, residenziali e di intrattenimento in tutto il Paese in vista anche dei Giochi invernali asiatici del 2029 e dei Mondiali di calcio del 2034”.

Il Medio Oriente è una delle aree di maggiore sviluppo per Mapei. Nel corso del 2022 il fatturato è aumentato del 37,6% e negli ultimi anni sono stati effettuati importanti investimenti negli Emirati Arabi Uniti, dove la multinazionale è presente con uno stabilimento produttivo, e nella stessa Arabia Saudita. Grazie a questa acquisizione, Mapei rafforza la sua impronta internazionale ed è oggi presente, a livello globale, con 102 consociate distribuite in 57 Paesi per un totale di oltre 12 mila dipendenti.

Intanto, attraverso la consociata Mapei Canada, è stata completata l’acquisizione di Diaplas, azienda specializzata nella produzione di profili e finiture per pavimenti e pareti, con sede a Laval, in Quebec. Dal 1989 è un attore di primo piano nel mercato locale degli accessori complementari per la posa. L’azienda ha uno stabilimento di produzione e un ufficio amministrativo a Laval. Questo investimento si allinea alla strategia di Mapei di fornire soluzioni complete per l’edilizia, garantendo al mercato canadese un’offerta di prodotti più solida e diversificata.

“Dopo l’acquisizione di Profilpas, produttore europeo di profili e finiture, nel 2022, questa acquisizione è perfettamente in linea con il nostro costante impegno ad ampliare il portafoglio prodotti”, ha dichiarato l’altro amministratore delegato di Mapei, Veronica Squinzi. “Così facendo, possiamo essere sempre più efficienti da un punto di vista logistico nel servire i nostri clienti”.

Oltre al sito principale a Laval, Quèbec, recentemente ampliato con un nuovo stabilimento produttivo e l’estensione dei magazzini, Mapei è già presente sul territorio con stabilimenti produttivi a Brampton, Ontario, a Maskinongé, Québec e a Delta, British Columbia, e a Calgary, Alberta, con un centro di distribuzione. Con l’acquisizione del centro di produzione specializzato di Diaplas per Mapei si aprono nuove opportunità di crescita e sviluppo in tutto il Nord America.