Connettiti con noi

Business

Lvmh, nuovo anno record: ricavi per 86,2 miliardi di euro

Il ceo Arnault: “La nostra performance illustra l’eccezionale appeal delle nostre Maison, nonostante un anno caratterizzato da sfide economiche e geopolitiche”

architecture-alternativo Bernard Arnault, presidente e Ceo di Lvmh Credits: Photo by Chesnot/Getty Images

Crescita record per il Gruppo Lvmh. Nel corso del 2023, la multinazionale del lusso ha registrato un fatturato di 86,2 miliardi di euro; la crescita organica è stata del 13%, rispetto al 2022, e del 10% nel quarto trimestre.

La tendenza positiva riguarda tutti i settori aziendali a eccezione di Wines & Spirits, che partiva già da precedenti livelli molto elevati e grosse scorte. Europa, Giappone e il resto dell’Asia hanno registrato una crescita organica a doppia cifra.

Nel 2023 l’utile da operazioni ricorrenti si attesta a 22,8 miliardi di euro, in crescita dell’8%. Il margine operativo è rimasto stabile rispetto al 2022. La quota dell’utile netto del Gruppo ammonta a 15,2 miliardi di euro, in aumento dell’8%.

“La nostra performance nel 2023 illustra l’eccezionale appeal delle nostre Maison e la loro capacità di suscitare desiderio, nonostante un anno caratterizzato da sfide economiche e geopolitiche”, ha sottolineato Bernard Arnault, presidente e Ceo di Lvmh. “Il Gruppo ha registrato ancora una volta una crescita significativa dei ricavi e degli utili. La nostra strategia di crescita, basata sulla natura complementare delle nostre attività, nonché sulla loro diversità geografica, incoraggia l’innovazione, il design di alta qualità e l’eccellenza della vendita al dettaglio, e aggiunge una dimensione culturale e storica grazie al patrimonio delle nostre Maison”.

Le previsioni per il 2024

Il numero uno di Lvmh ha posto l’accento sulle “spettacolari” sfilate di Louis Vuitton e Christian Dior, sulla riapertura di “The Landmark” di Tiffany a New York e sulla crescente popolarità del concetto di negozio di Sephora in tutto il mondo. “Il 2023 ci ha visto anche compiere progressi in diverse aree chiave che sono componenti essenziali della nostra visione a lungo termine: proteggere l’ambiente, sviluppare il nostro talento e preservare e trasmettere la nostra esperienza”, ha aggiunto Arnault. “Pur rimanendo vigili nel contesto attuale, entriamo nel 2024 con fiducia, supportati dai nostri marchi altamente desiderabili e dai nostri team agili”.

Un’importante vetrina saranno i prossimi Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi, in programma questa estate e di cui il gruppo è partner. “Per Lvmh si tratta di una nuova opportunità per rafforzare la nostra posizione di leadership globale nel settore dei beni di lusso e promuovere la reputazione di eccellenza della Francia nel mondo”, ha concluso.