Connettiti con noi

Business

Igt (De Agostini), accordo con Everi: nasce gruppo da 6,2 miliardi

Il Gruppo americano di giochi e scommesse, controllato dall’italiana De Agostini, unirà le attività di slot machines e giochi digitali con la società del Nevada. Il commento del presidente esecutivo Marco Sala

IGT-Everi

L’italiana De Agostini entra nei casinò di Las Vegas. La controllata americana International Game Technology (Igt) ed Everi hanno siglato un accordo in base al quale Igt avvierà uno spinoff per unire le sue attività di slot machines e giochi digitali con la società del Nevada fornitrice di macchinari e servizi per molte case da gioco attive a Las Vegas. L’accordo darà vita a un’impresa globale da 6,2 miliardi di dollari.

In base all’intesa, al closing – previsto tra fine 2024 e inizio 2025 – gli azionisti di Igt dovrebbero dovrebbero possedere circa il 54% della nuova società combinata. Il presidente esecutivo di Igt, Marco Sala, ha sottolineato come questa operazione punti a “sbloccare il valore intrinseco del nostro portafoglio di asset leader del settore.

La transazione unirà due solide piattaforme di gioco con capacità complementari, presenza geografica e maggiori opportunità di crescita. Facilita inoltre la separazione delle attività Global Gaming e PlayDigital di Igt dalla nostra attività Global Lottery, dando vita a un’attività di lotteria globale puramente ricreativa”.

La nuova realtà avrà dimensioni finanziarie significative, con ricavi pro forma previsti per il 2024 di circa 2,7 miliardi di dollari ed Ebitda rettificato pro forma per il 2024 di circa 1 miliardo di dollari. I due gruppi prevedono di generare oltre 800 milioni di dollari di cash flow annuale rettificato nel secondo anno successivo alla chiusura, comprese le sinergie realizzate.