Goglio acquisisce Mega Embalagens e si espande in America Latina

Il gruppo italiano specializzato nel packaging flessibile perfeziona l’acquisto della società brasiliana. Al via importanti sinergie per il mercato del caffè e del pet food

Goglio-Mega-Embalagens

L’italiana Goglio, società di Milano da oltre 1.800 dipendenti a livello globale, un valore di produzione di circa 500 milioni di euro e tra i principali player mondiali nel packaging flessibile, ha annunciato l’acquisizione di una quota di maggioranza di Mega Embalagens, azienda brasiliana da 50 milioni di euro di fatturato, che fornisce a livello nazionale e internazionale imballaggi flessibili destinati a diversi campi di applicazione, tra cui l’alimentare, l’igiene e, in particolare, il pet food.

I dettagli dell’operazione Goglio-Mega Embalagens

L’operazione, avvenuta attraverso la controllata brasiliana di Goglio, verrà sostenuta da Simest, società del gruppo Cassa Depositi e Prestiti, attraverso la sottoscrizione di un aumento di capitale e un finanziamento soci, che verranno erogati alla controllata brasiliana al momento del closing.

Al termine dell’acquisizione, le famiglie Wallauer e Gräf, attualmente unici azionisti di Mega Embalagens, rimarranno soci con una quota pari al 49% del capitale. Roberto Gräf, Gerson Luiz Wallauer and Gracielle Wallauer Gräf sono confermati rispettivamente nel ruolo di amministratore delegato e manager della società al fine di assicurare la continuità gestionale.

Secondo la multinazionale italiana, l’operazione genererà importanti sinergie per entrambe le realtà, grazie all’integrazione delle rispettive competenze: l’expertise di Goglio nel settore del caffè “potrà consolidarsi ulteriormente grazie all’ingresso in un mercato fondamentale come quello brasiliano, il secondo al mondo per consumi di caffè con oltre 200 milioni di consumatori e primo al mondo per la produzione di caffè verde. Al contempo, Mega Embalagens – uno dei leader nel settore del pet food – potrà beneficiare dell’ingresso in una realtà consolidata a livello mondiale come quella di Goglio, già presente con impianti produttivi in Cina, Olanda e Stati Uniti e con società commerciali in Nord Europa, Giappone e India, traendone importanti opportunità di mercato”.

“Questa operazione ci consentirà inoltre di rafforzare ulteriormente il nostro posizionamento mondiale, divenendo via via sempre più competitivi grazie alla presenza di impianti produttivi Goglio in mercati cardini per i settori di riferimento dei nostri business”, ha dichiarato Franco Goglio, presidente e amministratore delegato di Goglio Spa.

© Riproduzione riservata