Generali acquisisce Conning e cresce nell’asset management

Intesa raggiunta con Cathay Financial Holdings, che al termine dell’operazione diventerà azionista di minoranza di Generali Investments Holding attraverso Cathay Life

Generali© Miguel Medina/Afp via Getty Images

Un’importante acquisizione a livello internazionale è stata annunciata dal Gruppo Generali, che entro il primo semestre 2024 diventerà proprietaria di Conning Holdings Limited, tra i principali assset manager globali dedicati alla clientela assicurativa e istituzionale. L’operazione – soggetta ad approvazioni regolamentari, antitrust e altre approvazioni pertinenti – è stata conclusa con Cathay Life, società controllata da Cathay Financial Holdings (una delle più rilevanti istituzioni finanziarie dell’Asia) e che diventerà azionista di minoranza di Generali Investments Holding. L’obiettivo è avviare una partnership di più ampia portata con Generali, con l’obiettivo di supportare le ambizioni di crescita strategica del Gruppo nell’attività di asset management a livello globale.

“Grazie all’acquisizione di Conning e alla partnership a lungo termine con Cathay Life, rafforziamo le nostre competenze nell’asset management, ampliando la nostra presenza in mercati chiave come gli Stati Uniti e l’Asia”, ha commentato Philippe Donnet, Group CEO di Generali. “Svilupperemo una piattaforma capace di realizzare le nostre ambizioni strategiche nell’asset management e di creare valore a beneficio di tutti gli stakeholder, compreso il business assicurativo del Gruppo”.

I numeri dell’operazione Generali-Conning

Come parte dell’ecosistema di asset management di Generali, Conning e le sue controllate continueranno a essere guidate dagli attuali management team e da Woody Bradford, amministratore delegato e presidente del Cda di Conning Holdings Limited. Ciò garantirà stabilità e continuità dei team di gestione, dei livelli di servizio ai clienti e della strategia di investimento. Woody Bradford, inoltre, supervisionerà le iniziative per facilitare un’efficace collaborazione, in aree di attività come la distribuzione, all’interno dell’ecosistema del Gruppo, in linea con la senior leadership di Generali.

L’attività di asset management di Generali trarrà vantaggio dall’ingresso di Conning e della sua clientela istituzionale e assicurativa delle controllate negli Stati Uniti e in Asia: sarà dunque nella migliore condizione per espandere il business di terze parti nei mercati chiave a livello globale, sfruttando le sinergie tra le due società a livello di capacità di investimento e forza distributiva.

L’acquisizione di Generali, rafforzerà la strategia del Gruppo nell’asset management, che ha l’obiettivo di sviluppare un leader globale nell’offerta di soluzioni d’investimento, creando un’unica piattaforma da 650 miliardi di euro di asset gestiti (asset under management), a cui si aggiungono competenze diversificate e di alta qualità nel fixed income, nel credito strutturato e corporate, nel debito dei mercati emergenti e nel real estate private. A seguito dell’acquisizione di Conning e delle sue controllate, gli asset under management complessivi del Gruppo Generali aumenteranno a 775 miliardi di euro.

© Riproduzione riservata