Fincantieri, colloqui avanzati per l’acquisto di Wass

L'azienda pubblica italiana starebbe portando avanti le trattative con Leonardo, che controlla il 100% della società livornese

fincantieri wass leonardoShuttershock

Si rincorrono le voci di un’importante acquisizione alle porte da parte di Fincantieri: l’azienda pubblica italiana operante nel settore della cantieristica navale, stando a quanto riportato, sarebbe in colloqui avanzati per l’acquisizione di Wass, azienda di Livorno attiva nell’industria subacquea e la produzione di siluri e sonar.

L’indiscrezione arriva dall’Agenzia Nova, che sottolinea come sia stata confermata da fonti vicine all’operazione: si attendono tuttavia reazioni ufficiali da parte non solo di Fincantieri, ma anche di Leonardo, società pubblica per il 30% nelle mani del Ministero dell’Economia e delle Finanze e che controlla il 100% dell’ex partecipata da Fiat e Finmeccanica.

Fino al 2015 Wass era una società autonoma, poi è stata incorporata nella one company dell’aerospazio e della difesa voluta da Mauro Moretti. Il valore dell’operazione, si apprende, si aggira attorno al 250-300 milioni di euro, ma non è definitivo. Le due parti si sarebbero avvicinate dopo l’arrivo dell’ad Pierroberto Folgiero in Fincantieri a maggio 2022.

Con Roberto Cingolani, nuovo ad di Leonardo, lo scorso ottobre è stato firmato un memorandum of understanding per rafforzare la collaborazione nella subacquea, settore nel quale Fincantieri si è recentemente mosso anche con l’acquisizione della bergamasca Remazel.

L’interesse di Fincantieri per Wass va avanti da anni, ma i rapporti tra gli ad non sono mai stati sufficientemente distesi da mandare in porto l’operazione. Fincantieri e Leonardo, viene ricordato, hanno anche di recente definito un piano di rafforzamento della joint venture Orizzonte Sistemi Navali (51% Fincantieri, 49% Leonardo).

© Riproduzione riservata