Connettiti con noi

Business

Warner Music-Emi, l’affare (per ora) non si fa

Non ci sarebbe l’ accordo sulla cifra ma non sono escluse possibili speculazioni

Sembrava solo una formalità l’acquistò di Emi Music da parte di Access Industries del miliardario Len Blavatnik (dalla scorsa estate proprietario di Warner Music Group). A riportare per primo un’operazione che sembrava ormai imminente era stato il Wall Street Journal che indicava anche che l’offerta si aggirava (per gli asset discografici) tra 1,5 e 1,6 miliardi di dollari. Di tutt’altro parere il Financial Times che, lo scorso 30 ottobre, ha annunciato una brusca interruzione delle operazioni con l’accordo tra Citi Group e il gruppo di Blavatnik che sarebbe (per il momento, almeno) sfumato proprio per la mancata intesa sulla cifra. Il quotidiano parla di possibili speculazioni, per cui non è affatto detto che la trattativa non possa ricominciare a breve.