Connettiti con noi

Business

Milano, Credit Suisse indagata per riciclaggio

Nel mirino della Guardia di Finanza 13 mila presunti evasori italiani che, secondo l’accusa, avrebbero portato all’estero circa 14 miliardi di euro attraverso finte polizze assicurative

Una grande inchiesta coinvolge la multinazionale svizzera Credit Suisse, indagata a Milano con l’accusa di riciclaggio. La Guardia di Finanza sta vagliando una lunga lista di 13 mila presunti evasori fiscali italiani che, secondo i pm milanesi, avrebbero portato all’estero 14 miliardi di euro attraverso finte polizze assicurative. L’indagine era partita già da diversi mesi, ma solo ora i procuratori hanno iscritto nel registro degli indagati anche la banca svizzera.

Credit Suisse è indagata sulla base del decreto legislativo 231 sulla responsabilità amministrativa delle imprese, che prevede anche il reato di riciclaggio. Secondo indiscrezioni raccolte dal Sole 24 Ore, nel registro degli indagati sarebbero iscritti anche esponenti apicali del colosso bancario di Zurigo.