Connettiti con noi

Business

Mercati, a Piazza Affari si teme un altro venerdì nero

Dopo il pesante tonfo di ieri, oggi per le borse di tutto il mondo si preannuncia un’altra giornata di passione. A Milano già sospesi titoli chiave come Fiat e i bancari

Nessuna luce in fondo al tunnel. Dopo la tempesta di ieri, i mercati continuano anche oggi il loro trend negativo. A poche ore dall’aperture delle contrattazioni nel vecchio continente le principali piazze perdono tra il 3 e il 4%. Grande sofferenza ancora per Piazza Affari, dove titoli importanti, tra i quali alcuni bancari e Fiat, sono già stati sospesi per eccesso di ribasso. Male tutti i mercati asiatici. Una performance quella odierna che, come era ipotizzabile, è segnata dal trend negativo di ieri. Un giovedì nero quello del 18 Agosto, un crollo generalizzato, aperto dai mercati asiatici, proseguito con il profondo rosso europeo e chiuso con la debacle a stelle e strisce della serata (il Nasdaq ha chiuso a -5,22%). Un tonfo globale con Milano piazza europea peggiore di giornata, che in una sola seduta ha perso oltre 6 punti percentuali e bruciato qualcosa come 20 miliardi di euro. Tra i titoli peggiori Fiat Auto in calo dell’11,8%. Male anche le banche con Intesa (-9,2%) e Unicredit (-7,6%) su tutti. A fare compagnia a Milano, come detto, tutte le principale piazze europee: Francoforte ha ceduto il 5,82%, Parigi il 5,48% e Londra il 4,49%.