Malo, i russi si prendono il cachemire italiano

Dopo mesi alla ricerca di aziende da comprare, Quadro Capital ha chiuso l'accordo per il marchio del lusso

I russi di Quadro Capital si godono il cachemire italiano di Malo in attesa dell’inverno. Dopo mesi alla ricerca di affari da chiudere nel Belpaese, il miliardario russo Sergei Lomakin con i soci Artem Khachatryan e Giedrus Pukas hanno chiuso l’affare con il marchio della lana di lusso.

Dopo l’avventura dei supermercati Kopeyka, il fondo di investimento – il cui nome è dovuto a un’opera d’arte comprata da Lomakin proprio nel nostro Paese – rileverà Malo dai soci che l’avevano acquistata al momento del crac di It Holding.

Si tratta dei soci di Evanthe, ex uomini Prada oggi specializzatisi come general contractor per la progettazione e la realizzazione di negozi di lusso.

Evanthe non è riuscito però a risollevare completamente il marchio che ora potrà tentare lo sbarco e il successo nel mercato russo.

© Riproduzione riservata