Finanziamento record per Talent Garden: dal mercato 12 milioni di euro

Grandi incubatori e family office italiani scommettono sulla piattaforma per i talenti nel digitale. Chiuso il secondo più importante round di investimento a livello europeo nel settore

Un aumento di capitale da 12 milioni di euro per accrescere la sua di spazi coworking e puntare su formazione, eventi e innovazione con le aziende. Si chiude con successo il round d’investimento di Talent Garden, la più grande piattaforma in Europa per i talenti nel digitale, che ha ricevuto finanziamenti da 500 Startups, il più grande incubatore al mondo basato a San Francisco, ed Endeavor Catalyst, sponsor Reid Hoffman founder di LinkedIn. Al fianco di Talent Garden sono intervenuti anche diversi family office italiani, con la regia di Tamburi Investment Partners (TIP), che ha partecipato al round anche direttamente ed è oggi tra i principali azionisti della società. Tra questi le famiglie Angelini e Dompé (farmaceutica), gli armatori D’amico, gli imprenditori del settore metallurgico della Ferrero a cui si aggiungono imprenditori del digitale italiano come Volagratis, MutuiOnLine, Alkemy ed Esprinet.

++ALLEVIAMO TALENTI: LA NOSTRA INTERVISTA A DAVIDE DATTOLI++

“È una soddisfazione immensa, con questa operazione rafforziamo la nostra leadership a livello europeo e soprattutto incrementiamo la forza di un network ormai unico, che partendo dall’Italia si è sviluppato in molti Paesi‎ con l’obiettivo di espandersi in tante altre città”, commenta il fondatore e Ceo Davide Dattoli. “Siamo già il terzo player a livello mondiale per numero di campus e vogliamo realizzare il nostro sogno di connettere i talenti più innovativi e brillanti, non solo europei”. Talent Garden si appresta a chiudere il 2016 con circa 5 milioni di euro di fatturato consolidato e un tasso di crescita del 300% rispetto all’anno precedente. Per il prossimo triennio si prevede un raddoppio anno su anno del fatturato, una crescita dell’organico, del numero di spazi di coworking e dei clienti raggiunti.

© Riproduzione riservata