Connettiti con noi

Finanza

Exor cresce in Clarivate: investiti 4,5 miliardi nell’healthcare

Dopo le operazioni su Philips, Institut Mérieux e Lifenet, la holding guidata da John Elkann sale al 10,1% della società londinese

Exor Clarivate Credits: Clarivate

Aumenta la quota di partecipazione di Exor in Clarivate. La holding guidata da John Elkann è salita al 10,1% di Clarivate, una partecipazione che potrà aumentare ulteriormente fino al 17,5% del capitale della società londinese specializzata nell’elaborazione di studi, ricerche scientifiche e analisi accademiche provenienti da tutto il mondo e orientati su diversi ambiti, tra cui l’healthcare.

In seguito a questa acquisizione e alle recenti operazioni in realtà come Philips, Institut Mérieux e Lifenet, Exor ha portato a 4,5 miliardi di euro le risorse investite nel settore della salute.

“Siamo lieti di diventare azionisti di Clarivate, un fornitore globale di dati, analisi, tecnologia e servizi specialistici in diversi settori, tra cui quello sanitario”, ha commentato Suzanne Heywood Chief Operating Officer di Exor, che entrerà nel Cda di Clarivate. “Portiamo nel consiglio di amministrazione la nostra esperienza nella costruzione di grandi aziende e non vediamo l’ora di aiutare Clarivate a esprimere tutto il suo potenziale per raggiungere obiettivi ambiziosi”.