Connettiti con noi

Business

Che business la pizza made in Usa!

Il titolo della catena americana Domino’s Pizza ha decuplicato il suo valore in soli sei anni, facendo meglio anche di colossi come Apple e Alphabet (Google)

Altro che hi tech e social network… la pizza è un business che può valere oro! Lo dimostra il successo di Domino’s Pizza, una catena di pizzerie statunitense specializzata nella vendita a domicilio, che a sei anni dal suo debutto in Borsa ha saputo decuplicare il suo valore, passando da meno di 14 dollari nell’estate del 2010 a più di 150 di fine agosto 2016; una performance che non trova eguali nemmeno tra i colossi Apple e Alphabet (Google).

Fondata nel 1960 ad Ann Arbor (Michigan) vanta un fatturato di ben 2,3 miliardi di dollari (erano 1,4 al suo debutto in Borsa) e 200 milioni di utili. Il business di Domino’s Pizza – che oggi viene valutata più di 7 miliardi di dollari – ha da tempo superato i confini statunitensi approdando in ben 80 Paesi, Italia compresa (cinque i punti vendita tra Milano e provincia).